domenica, 25 Ottobre, 2020
Motori

Primi otto mesi immatricolazioni auto in Ue -3,2%

Sponsor

A luglio, secondo i dati dell’Acea, la domanda di nuove autovetture è aumentata dell’1,4%, con quasi 1,3 milioni di unità immatricolate in tutta l’Unione europea. Guardando ai cinque grandi mercati dell’Europa occidentale, la Germania è stato l’unico a mostrare risultati positivi (+4,7%). L’aumento su scala regionale è stato ampiamente sostenuto dai paesi dell’Europa centrale, dove le registrazioni sono aumentate del 13,4% a luglio.

Durante il mese di agosto, il mercato europeo delle autovetture si è contratto dell’8,4%. Questo è principalmente il risultato dell’elevata base di confronto, poiché l’agosto 2018 ha registrato una crescita eccezionale (+ 31,2%) in vista dell’introduzione del nuovo test sulle emissioni WLTP il 1° settembre 2018.

I primi cinque mercati dell’Ue hanno tutti registrato una flessione, con il più forte calo in Spagna (-30,8%) e Francia (-14,1%). Nel corso dei primi otto mesi del 2019, la domanda di auto nuove nell’Ue è diminuita del 3,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con un totale di 10,5 milioni di immatricolazioni. La Germania (+0,9%) ha registrato finora un risultato leggermente positivo quest’anno, ma gli altri principali mercati automobilistici dell’Ue hanno registrato un calo della domanda. (Italpress)

Articoli correlati

Prova del nove per l’Europa

Giampiero Catone

“Fortezza Europa” e nuovi legami Italia-Usa

Giuseppe Mazzei

Fuori dall’Europa chi non se la merita

Giuseppe Mazzei

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni