mercoledì, 23 Giugno, 2021
Salute

Gli anticorpi neutralizzanti contro SARS-CoV-2 persistono nei pazienti fino a otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19

Indipendentemente dalla gravità della malattia, dall’età dei pazienti o dalla presenza di altre patologie. Non solo, la loro presenza precoce è fondamentale per combattere l’infezione con successo: chi non riesce a produrli entro i primi quindici giorni dal contagio è a maggior rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19. Sono questi i due risultati principali di una ricerca condotta dall’Unita’ di Evoluzione e Trasmissione Virale dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, diretta da Gabriella Scarlatti, in collaborazione con i ricercatori del San...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Intesa San Paolo, un’assicurazione all inclusive per difendere dalla pandemia

Redazione

Roma, apre l’hub vaccinale Acea di piazzale dei Partigiani

Redazione

Brusaferro: “Vaccini anti-Covid priorità, ma non tralasciare gli altri”

Paolo Fruncillo