giovedì, 24 Giugno, 2021
Società

Festa del Papà: “Cari figli vi scrivo…”

Salvatore Sardisco, Vice Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, padre di Denise e Francesco, nel Giorno della “Festa del Papà” indirizza una lettera ai figli, a tutti coloro che amano riconoscere la bellezza dei genitori e in seno alla famiglia percorrono un processo culturale umano, affettivo e culturale in una realtà non facile. Ecco la lettera.

“Cari figli, oggi è una giornata particolare  perché la Vocazione alla Paternità viene celebrata in un giorno solenne dove la Chiesa richiama all’attenzione di tutti la splendida figura di Giuseppe, Custode di Gesù, figura  profetica e saggia che ha visto crescere fra le strade di Nazareth e nella falegnameria il “suo” piccolo “bambino/Dio”. Scrivo a te che sei figlio abbracciandoti con lo sguardo come solo un  padre sa fare quando il futuro si presenta minaccioso e la speranza di un mondo migliore diventa spesso una lotta.

È grande l’amore del padre verso i figli, uno di quelli che magari non richiede continue gestualità’ affettive ma è sempre li costante, premuroso, attento e pronto ad entrare in azione tutte le volte che una lacrima del figlio solca il cammino del padre. I tuoi giorni sono i miei come anche i tuoi sogni e  i tuoi progetti di vita. Il padre c’è: sono sempre accanto al tuo letto a vegliare sul tuo presente e il tuo domani, certo che il sostegno paterno è una forza che non molla e sostiene ogni battitoi di cuore. Essere padre supera la logica di essere amico. Il padre è parte di te, è un pezzo del tuo cuore e il suo sguardo da’ sicurezza. Caro Figlio in questo giorno meraviglioso va a te il bacio della mia presenza e del mio esserti vicino, fianco a fianco in questo cammino di crescita. Tu camminerai con i tuoi piedi e io sarò vicino a te. Le tue decisioni non saranno le mie ma se posso incoraggiarti non temere a giranti un secondo e mi trovi a un passo da te”.

La tua vita sarà come tu la vuoi e io con grande amore sosterrò le tue idee, proprie perché sono certo che saranno sempre solari e belle come del resto è il tuo cuore. Auguri figlio mio, che la nostra vita sia coronata da attimi di gioia e di tanta serenità. Cresciamo insieme e domani anche tu da padre ti accorgerai come tutto si impara stando vicino a chi si ama. Un pensiero però lasciamelo indirizzare al mio papà. Ricordo tutto e nulla va via e oggi più che mai sento la sua paternità immergersi nella mia. Noi, Padri per sempre.-

Sponsor

Articoli correlati

Riafferriamo i nostri figli con lo sguardo della verità

Salvatore Sardisco

Al Cairo nascerà un’Ambasciata della Fratellanza

Ettore Di Bartolomeo

“L’emozione di vivere la Pasqua” una giovane aspirante Carabiniere

Daniela Vitale

Lascia un commento