domenica, 14 Aprile, 2024
Attualità

Un italiano su due è in sovrappeso

L'allarme della Coldiretti: "Solo un bambino su tre consuma verdura tutti i giorni"

Quasi la metà degli italiani adulti è in sovrappeso o obeso, con cifre allarmanti che colpiscono sia uomini che donne, e un aumento preoccupante tra i giovani. È quanto emerge da un’analisi condotta da Coldiretti sui dati Istat, resa nota in occasione della Giornata mondiale dell’obesità, che si terrà il 4 marzo. Secondo i dati riportati dall’associazione agricola, il 35% della popolazione adulta italiana è in sovrappeso, mentre l’11% è addirittura obeso. Gli uomini sembrano essere più colpiti rispetto alle donne, con percentuali che salgono rispettivamente al 43% e al 12%. Tuttavia, anche il 28% delle donne presenta problemi di eccesso ponderale. Ma il quadro preoccupante si estende anche alle giovani generazioni, dove l’obesità è in aumento, in gran parte a causa di cattive abitudini alimentari. Coldiretti segnala che, in Italia, solo un bambino su tre (31,3%) consuma verdura tutti i giorni, mentre meno della metà (45,2%) mangia frutta quotidianamente. Inoltre, il 7,8% dei bambini dichiara di portare la verdura a tavola meno di una volta alla settimana, mentre il 4,6% fa lo stesso con la frutta.

Dieta mediterranea

La situazione diventa ancor più allarmante considerando che l’Italia è leader mondiale nella qualità dell’alimentazione, grazie alla dieta mediterranea, riconosciuta come la migliore al mondo nel 2024 dal media statunitense ‘U.S. News & World’s Report’s’. Tale dieta non solo favorisce la longevità, ma aiuta anche a mantenere un peso corporeo equilibrato, promuove la salute del cuore e del sistema nervoso, e contribuisce alla prevenzione di malattie croniche come il diabete e il cancro. Per contrastare questa tendenza negativa e promuovere un’alimentazione sana fin dalla giovane età, Coldiretti è impegnata nel progetto ‘Educazione alla Campagna Amica’, che coinvolge alunni delle scuole elementari e medie in lezioni didattiche nelle fattorie e laboratori del gusto organizzati nelle aziende agricole e in classe. Anche la ‘Fondazione Campagna Amica’ collabora con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma per educare i bambini all’alimentazione sana tramite il coinvolgimento dei pediatri e dei produttori agricoli. L’obiettivo di queste iniziative è quello di formare consumatori consapevoli, valorizzando i principi della dieta mediterranea e promuovendo uno stile di vita sano, per contrastare il consumo di cibo poco salutare e combattere l’obesità in Italia.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Caro bollette, Federalimentare “A rischio 40mila posti nel settore”

Romeo De Angelis

Confagricoltura a Bruxelles lancia manifesto per nuovo modello settore

Redazione

Per l’olio un’annata ancora al di sotto delle potenzialità

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.