mercoledì, 8 Aprile, 2020
Salute

Farmaci on line, rischi per chi acquista. Appello dell’Agenzia europea per i medicinali

“Non acquistare medicinali da siti web non autorizzati e da altri venditori che stanno facendo leva sui timori e sulle preoccupazioni legati alla pandemia in corso”. È l’esortazione dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) rivolta tutti i cittadini. Il rischio, magari perché alettati da pubblicità miracolose e dai ribassi economici, è quello di acquistare farmaci di dubbia composizione e provenienza, mettendo sé stessi e gli altri a repentaglio.

“Tali venditori”, fa presente l’Ema, “potrebbero sostenere che i loro prodotti siano in grado di curare o prevenire la malattia da COVID-19 o dare l’impressione di garantire un facile accesso a medicinali legali che altrimenti non sarebbero direttamente disponibili. Potrebbe infatti trattarsi di medicinali falsificati. Si ribadisce che al momento non esistono medicinali autorizzati per curare la malattia da COVID-19”.

Per medicinali falsificati, ricordano gli esperti dell’Agenzia europea per i medicinali, si intendono farmaci contraffatti che gli esercizi commerciali online spacciano per autentici o autorizzati. Possono contenere il principio attivo sbagliato oppure nessun principio attivo o ancora il principio attivo corretto, ma in quantità errate. Possono inoltre contenere sostanze molto dannose che non dovrebbero essere impiegate nei medicinali. L’assunzione, avvertono gli specialisti, di questi prodotti può causare gravi problemi di salute o peggiorare una condizione in corso.

L’invito dell’Agenzia europea per i medicinali è quello di proteggersi dai venditori fraudolenti e per farlo occorre acquistare i medicinali solo da farmacie o rivenditori locali oppure da farmacie online registrate presso le autorità nazionali. Tramite il sito web di EMA – o per l’Italia direttamente sul sito del Ministero della Salute – è possibile reperire un elenco delle farmacie online registrate dei paesi UE.

Si ricorda che in Italia è possibile acquistare farmaci on line solo dai venditori nazionali registrati presso il Ministero della Salute.

“Prima di acquistare un farmaco da un sito”, ricorda l’Agenzia europea per i medicinali, “è necessario verificare la presenza del logo e poi cliccarci. Si aprirà in tal modo la pagina del Ministero della Salute e si potrà accedere all’elenco di tutte le farmacie online legali. È importante assicurarsi che la farmacia online visitata sia presente in questo elenco prima di procedere con l’ordine. In caso contrario, è raccomandato non acquistare alcun medicinale da quel sito”. Tutte le farmacie online registrate presentano un logo comune che serve a confermare che si tratta di un sito registrato. Il logo è composto da un rettangolo a strisce orizzontali con una croce bianca posizionata sulla parte sinistra, vicino alla linea mediana.

Nella parte sottostante è inserita la bandiera dello Stato membro dell’UE in cui è registrata la farmacia online.

Articoli correlati

La prima vittima del virus? Il sovranismo

Giuseppe Mazzei

La peste in letteratura: Tucide – Guerra del Peloponneso

Luigi Pacella

La nostra Chiesa ci conforta: state sereni, se potete

Raffaele Bonanni

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni