lunedì, 15 Aprile, 2024
Società

Ucraina: il 48% dei cittadini Ue favorevoli a una rapida fine del conflitto

Secondo quanto emerge da un sondaggio realizzato dal network di istituti di ricerca Euroskopia, quasi la metà (il 48%) dei cittadini di 9 Paesi europei, inclusa l’Italia, è favorevole a una rapida fine del conflitto in Ucraina, anche se Kiev dovesse cedere parte del proprio territorio alla Russia. Allo stesso tempo, sottolinea Euroskopia, quasi un europeo su tre (32%) si dichiara contrario a fare questo sacrificio per accelerare la pace. Oltre all’Italia, il sondaggio è stato effettuato in Germania, Grecia, Spagna, Olanda, Polonia, Portogallo, Francia e Austria.

E proprio in quest’ultimo Paese che si registra il tasso più alto (il 60%) di cittadini che preferirebbe che la guerra finisse al più presto, seguita dalla Germania (60%). In Italia, come in Spagna, questa percentuale scende al 50%, per arrivare al 27% in Olanda.   Un consenso più esteso è emerso invece sull’invio di armi all’Ucraina. La maggioranza degli europei, il 56%, continua ad appoggiare il sostegno militare a Kiev da parte dell’Occidente, con un tasso che arriva fino al 61% in Spagna. Tuttavia, anche questo fronte è diviso: intatti, prevalgono i ‘no’ all’invio di armi all’Ucraina in Italia (50% contrari e 38% favorevoli) e in Grecia (60% contro 38%).

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Ucraina: i teatri d’opera italiani vicini al popolo

Romeo De Angelis

Ucraina, Webuild sostiene comunità Sant’Egidio per emergenza umanitaria

Lorenzo Romeo

Dalla Bce arriva lo scudo anti-spread

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.