domenica, 7 Agosto, 2022
Società

Università: l’Anvur a Parigi al vertice Ue su sfide formazione e ricerca

Domani l’Anvur prenderà parte a un convegno organizzato a Parigi dall’Agenzia francese HCERES, nell’ambito delle iniziative promosse durante il semestre di presidenza francese dell’Unione europea.

L’evento ha l’obiettivo di stimolare una riflessione sul ruolo della valutazione della ricerca nell’attuale fase storica caratterizzata dalla crescente internazionalizzazione dei percorsi di formazione superiore e digitalizzazione di dati e risultati della ricerca, anche con riferimento ai processi valutativi.

Parteciperanno al dibattito esponenti di organismi europei che gestiscono politiche e programmi di finanziamento alla ricerca;
rappresentanti delle principali associazioni di agenzie, università, studenti attive a livello europeo e internazionale (ENQA, EQAR, EUA, EURASHE, ESU); coordinatori di alleanze universitarie europee; referenti di agenzie particolarmente attive nella valutazione delle politiche e dei risultati della ricerca;
promotori della riflessione sui temi dell’integrità scientifica e della scienza aperta.

Il presidente dell’Agenzia, Antonio Uricchio, interverrà in particolare nella tavola rotonda dedicata alle pratiche e alle prospettive della valutazione della ricerca nella dimensione europea e si confronterà con i rappresentanti dell’agenzia tedesca del Baden Wurttemberg, dell’agenzia svedese e di quella ceca.

La partecipazione attiva dell’Anvur all’iniziativa si colloca nell’ambito di una strategia di rafforzamento del dialogo e della collaborazione con le Agenzie europee e internazionali, recentemente confermata dalla nomina di un componente del Consiglio Direttivo (Marilena Maniaci), nell’omologo organismo (Collège) di HCERES.

Sponsor

Articoli correlati

Cancro, prestigioso riconoscimento internazionale allo IOV di Padova

Barbara Braghin

L’università della memoria

c. a.

Lavoro. Confindustria rilancia: ammortizzatori sociali più formazione utile alle attività produttive

Marco Santarelli

Lascia un commento