venerdì, 19 Agosto, 2022
Sanità

Al via il progetto “Tele-senologia” di Europa Donna Italia

Europa Donna Italia lancia “Tele-senologia” con il patrocinio della Fondazione AIOM, del Garante per la Protezione dei Dati Personali e della A.P.S. Senonetwork Italia: un nuovo percorso di formazione on-demand per consentire alle pazienti di interagire meglio con le nuove opportunità offerte dalla trasformazione digitale che sta imponendo nuove modalità di gestione e relazione tra cittadino e sanità pubblica. “Il sistema sanitario nazionale sta cercando di riorganizzarsi nonostante le ancora innumerevoli difficoltà – afferma Rosanna D’Antona, presidente di Europa Donna Italia -.

Proprio per questo i primi 8 miliardi per la sanità, previsti dal PNNR, serviranno per la telemedicina, case e ospedali di comunità, assistenza domiciliare e ammodernamento e sicurezza degli ospedali. Sull’intera Penisola si sta cercando di potenziare la telemedicina e più in generale la facilitazione della gestione a distanza delle relazioni medico-struttura-paziente”. “All’interno di questo nuovo contesto – prosegue D’Antona – la paziente colpita da neoplasia mammaria, deve essere messa nelle condizioni di poter partecipare attivamente ai servizi digitali e alle nuove modalità di interazione con il personale medico e le strutture ospedaliere e sanitarie”.

I docenti del corso Tele-Senologia appartengono al mondo della medicina, della senologia, delle politiche sanitarie nazionali e regionali, della privacy e delle nuove frontiere della tecnologia applicate all’oncologia. In questa così grande evoluzione strutturale, le pazienti non possono e non devono essere tagliate fuori da questo processo e questo percorso on-demand, suddiviso in tre livelli di apprendimento, fornirà loro tutti gli strumenti per interagire in modo ottimale con questo nuovo scenario di cura. I contenuti verranno erogati settimanalmente fino a dicembre 2022 e riguardano sia la descrizione delle prestazioni secondo le linee guida nazionali sia le presentazioni regionali dei diversi servizi erogati.

Gli approfondimenti regionali realizzati finora hanno ricevuto il patrocinio dalle Regioni di riferimento. Inizialmente il corso è riservato alle 177 associazioni della rete di Europa Donna Italia per essere successivamente esteso anche alle altre associazioni che operano nel mondo del volontariato oncologico. Il progetto è stato realizzato con il supporto incondizionato di Seagen, Fondazione Roche, Novartis, Astrazeneca, Daichii Sankyo.

Sponsor

Articoli correlati

Report Altems, il Nord-Est nel pieno della quarta ondata Covid

Paolo Fruncillo

Politiche del farmaco per medici e odontoiatri, tavolo Fnomceo-Aifa

Redazione

Palermo, l’Amat si candida a punto vaccinale per i propri dipendenti

Redazione

Lascia un commento