sabato, 25 Maggio, 2024
Economia

Consumi, la sostenibilità spinge le intenzioni d’acquisto

Nell’ultimo mese le intenzioni d’acquisto degli italiani crescono mediamente del 16,8% trainate da un sempre maggiore desiderio di sostenibilità ed efficienza energetica per la propria casa e per il proprio modo di muoversi. È quanto rileva l’Osservatorio Findomestic di gennaio, realizzato dalla società di credito al consumo del gruppo BNP Paribas in collaborazione con Eumetra.

Sostenuti dagli ecobonus del governo e da una maggiore attenzione alla sostenibilità, le intenzioni d’acquisto monitorate dall’Osservatorio Findomestic registrano un nuovo slancio soprattutto tra motocicli e scooter (+37,2%), ma anche auto nuove (+17,9% con circa la metà del campione che sceglierà un modello elettrificato) e auto usate (+14,6%). Una menzione particolare per le “due ruote” che stanno rivoluzionando la mobilità urbana: la propensione all’acquisto di monopattini elettrici a fine dicembre è in crescita dell’88% e del 33% per le e-bike.

Il Super Bonus 110% resterà in vigore anche nel 2022 e le intenzioni d’acquisto per il settore casa non si fermano.

L’Osservatorio Findomestic ha rilevato a fine dicembre una crescita del 14,2% dell’intenzione di ristrutturare la propria abitazione rispetto alla fine di novembre 2021. Il segno più coinvolge tutti i segmenti di mercato collegati: mobili (+3,1%), elettrodomestici (+8% per i grandi e + 4,1% per i piccoli che raggiungono il livello più alto dell’ultimo anno), Tv e Hi-fi (+2,3%). È però l’efficienza energetica a fare la differenza con intenzioni d’acquisto tra le più elevate degli ultimi 12 mesi per impianti solari termici (+36,7%), impianti fotovoltaici (+22,7%), infissi e serramenti (+19%) e stufe e caldaie (+16,6%). In forte aumento anche la propensione ad acquistare una nuova abitazione:
+31,9%.

La telefonia (+9,6%) registra il maggior incremento delle intenzioni d’acquisto nel settore tecnologico. Dopo la fase interlocutoria della seconda metà del 2021, le interviste effettuate negli ultimi giorni dell’anno dall’Osservatorio Findomestic evidenziano come possano ritrovare slancio già nella prima parte del 2022 anche PC e accessori (+4,7%), tablet e e-book (+2,3%) e fotocamere e videocamere (+8,7%).

La variante Omicron e le festività appena passate influenzano le intenzioni d’acquisto di viaggi e vacanze che però limitano i danni con un -2% dopo una lieve ripresa rilevata tra settembre e novembre 2021. In negativo le attrezzature per il fai-da-te (-3,4%) e sostanzialmente stabili le attrezzature e abbigliamento sportivo (-0,4%).

Come dimostrano i dati sulle intenzioni d’acquisto resta alta la voglia di progettare acquisti importanti e risale al 48% (stesso livello dello scorso settembre) la percentuale di chi vuole ricorrere al pagamento rateale. Tra questi la maggior parte dei consumatori (57%) pensa a un finanziamento sul punto vendita, ma è in crescita di 4 punti percentuali nell’ultimo mese anche la quota di chi è propenso ad optare per la soluzione del prestito personale (35%).

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Commercio, in Italia diminuiscono le imprese: dati allarmanti da Confesercenti

Maria Parente

Le intenzioni di acquisto degli italiani crescono da tre mesi

Paolo Fruncillo

Consumi: Confesercenti “Italia maglia nera in Europa”

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.