domenica, 3 Luglio, 2022
Sanità

Raggiunge quota 30.654.487 il numero delle vaccinazioni somministrate in Italia

I dati diffusi dal Ministero della Salute e aggiornati alle 17.13 di oggi, domenica 23 maggio 2021. Vaccino inoculato a 17.085.95 donne e 13.568.532 uomini. Il totale delle persone vaccinate (a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose), invece, e’ di 9.997.294 cioe’ il 16,87% della popolazione.

Il maggiore numero dei destinatari e’ rappresentato dagli Over 80 (6.915.389), seguito da Soggetti fragili e Caregiver (6.422.747), Fascia 70-79 (4.551.183), Fascia 60-69 (3.483.209), Operatori sanitari e sociosanitari (3.427.335), Categoria “Altro” (1.970.840), Personale scolastico (1.557.866), Personale non sanitario (988.025), Ospiti delle Strutture Residenziali (693.699), e Comparto Difesa e Sicurezza (480.331).
Le regioni con la percentuale maggiore di somministrazioni rispetto alla dotazione sono Marche (95,1%), Puglia e Veneto (94,8%), Molise (94%) quella con la minore percentuale e’ il Friuli Venezia-Giulia (87,9%).

Ecco nel dettaglio le singole regioni: Abruzzo (92,2%), Basilicata (92,1%), Calabria (89,9%), Campania (93,1%), Emilia-Romagna (93,3%), Friuli Venezia-Giulia (87,9%), Lazio (89,8%), Liguria (94,2%), Lombardia (94,7%), Marche (95,1%), Molise (94%), Provincia autonoma Bolzano (89,1%), Provincia di Trento (91,8%), Piemonte (91,9%), Puglia (94,8%), Sardegna (85,1%), Sicilia (90%), Toscana (91,9%), Umbria (93,2%), Valle d’Aosta (89,4%), Veneto (94,8%).

Sponsor

Articoli correlati

Immunità innata nuovo meccanismo di resistenza a Covid

Angelica Bianco

La crisi ha colpito soprattutto le imprese di piccola e piccolissima dimensione

Redazione

Stati Generali Covid Calabria, Spirlì: “Dopo la zona rossa, black-out regionale non auspicabile”

Redazione

Lascia un commento