domenica, 24 Ottobre, 2021
Economia

A rischio chiusura 73.200 imprese, 20mila sono al Sud

73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi 20mila nel Mezzogiorno (19.900) e 17.500 al Centro, sono a forte rischio di espulsione dal mercato. Di queste, una quota quasi doppia riguarda le imprese dei servizi (17%), rispetto alla manifattura (9%). Sono quelle che hanno forti difficoltà a “resistere” alla selezione operata dal Covid come risultato di una fragilità strutturale dovuta ad assenza di innovazione (di prodotto, processo, organizzativa, marketing), di digitalizzazione e di...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Cisl: “Serve forte iniziativa del governo su crescita”

Redazione

Fisco: Meloni “Governo decide di ammazzare imprese italiane”

Redazione

Crescono a oltre 54 miliardi di euro le risorse mobilitate da SACE

Paolo Fruncillo