martedì, 22 Giugno, 2021
Turismo

Turismo e Smartworking, in Piemonte un’interessante esperimento per combattere la crisi

Il Piemonte potrebbe portare il proprio volume di presenze turistiche a 400mila pernottamenti in più al mese, offrendo soltanto la possibilità di lavorare in “Smart working” da un luogo di villeggiatura per conciliare lavoro e vacanze. E’ quanto emerge da un progetto di VisItPiemonte (la società in house della Regione e Unioncamere per la promozione del territorio) illustrato dall’assessore al Turismo Vittoria Poggio alle Associazioni del settore della ricettività piemontesi tra i quali Federalberghi, GTA e Asshotel, secondo il quale...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Turismo riparte dall’estate ma livelli pre-covid restano lontani

Angelica Bianco

Vaccarino “Per ripartenza serve pianificazione condivisa”

Redazione

Scarpa (FederAlberghi) – Facchini (SHG): Il turismo motore dell’Italia

Angelica Bianco