giovedì, 23 Settembre, 2021
Regioni

Fedriga “Grande disponibilità Governo su questioni FVG”

ROMA (ITALPRESS) – Autonomia regionale, regionalizzazione scolastica ma anche Recovery Plan. Questi i temi principali toccati in conferenza stampa a Udine questa mattina dal ministro degli Affari Regionali Maria Stella Gelimini insieme al preisidente di Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga. Il presidente della Regione e membro della Lega si è detto molto fiducioso nell'interlocuzione con il governo sull'avanzamento dell'autonomia regionale. "Sui rapporti tra la Regione Friuli Venezia Giulia e lo Stato stiamo procedendo con una proficua discussione", ha spiegato Fedriga. "Abbiamo un accordo che stiamo definendo per la revisione dei patti finanziari dello Stato con la nostra Regione e anche sul tema dell'autonomia regionale, questo perché siamo la Regione 'meno speciale' tra quelle a Statuto Speciale esistenti in Italia. Avanti quindi con questi obiettivi nel dialogo con il governo Draghi", ha continuato Fedriga. Quindi l'intervento della ministra che ha ringraziato dell'ospitalità la presidenza della Regione Friuli Venezia Giulia. "Oggi mi trovo qui a incontrarmi con il presidente Fedriga perché il Ministero degli Affari Regionali deve diventare sempre di più la casa delle Regioni", ha detto Gelmini. "Le misure di restrizione restano indispensabili per la tutela della salute, ma non bisogna dimenticarsi dei danni economici che questa pandemia sta lasciando, infatti abbiamo inserito nel precedente decreto legge Draghi 280 milioni per aiutare in tal senso le attività economiche e venerdì sarà approvato un nuovo decreto dedicato soprattutto agli autonomi e alle partite Iva", ha continuato la ministra. "Come governo stiamo pensando a nuove cospicue risorse da destinare alle Regioni: 1 miliardo di euro da ripartire tra le diverse Regioni italiane, poi – ha proseguito la ministra – con le Regioni a Statuto Speciale c'è bisogno di confronto sulle competenze per sciogliere i nodi che ancora non sono stati sciolti; auspico che lo si possa fare in un clima di unità nazionale". "Le richieste sia per quanto riguarda gli accordi finanziari sia per quanto riguarda le competenze sono sul tavolo il nostro impegno è aprire questi tavoli già dalla prossima settimana perché su questi temi serve un confronto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze", ha aggiunto Gelmini. Poi è stato affrontato il tema del regionalismo scolastico. "Il regionalismo scolastico è tema sensibile e il ministro Bianchi non ha e non avrà una visione ideologica anche in tal senso", ha proseguito la ministra. "Ragioneremo insieme a lui su quali scelte operare analizzando bene i dati prodotti dalla Provincia Autonoma di Bolzano che già si trova in questa condizione e se ci saranno stati buoni risultati sicuramente ne terremo di conto". Quindi il tema del Piano di Ripresa e Resilienza, ovvero il Recovery Plan che pian piano sta prendendo forma e sul quale Gelmini ha fatto importanti promesse. "Incontreremo le Regioni la prossima settimana per la presentazione del Recovery Plan, ovvero del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e questo sarà un incontro molto importante perché le Regioni e le autonomie devono essere protagoniste anche l'importantissima messa a punto del piano e in tal senso ho avuto la disponibilità sia del ministro dell'Economia Daniele Franco sia del presidente del Consiglio Mario Draghi", ha concluso la ministra promettendo che "nonostante lo stop annunciato della vaccinazione con AstraZeneca faremo di tutto per accelerare il piano di vaccinazioni perché sono sicura che ne usciremo tutti insieme avendo fiducia nella scienza". (ITALPRESS). mpe/tvi/red 17-Mar-21 14:43

Sponsor

Articoli correlati

Corecom Campania “Aiutare le famiglie nell’educazione digitale”

Redazione

Edilizia. Alla Liguria 35 milioni secondo la nuova ripartizione per riqualificare case popolari

Angelica Bianco

Reddito Minimo Inserimento in Basilicata, verso proroga e fuoriuscita

Redazione

Lascia un commento