martedì, 4 Agosto, 2020
Economia

Piccole imprese in crisi. Confartigianato: arrivati 516 milioni di euro, i fondi serviranno per occupazione e produzione

Sponsor

Per gli artigiani, dopo i ritardi, sono stati accreditati al Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato 516,3 milioni. I soldi serviranno per le prestazioni di sostegno al reddito dei dipendenti delle imprese artigiane che hanno sospeso l’attività per Covid-19’. Sono pertanto nella disponibilità di Fsba-Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato, tutte le risorse stanziate dal Decreto Rilancio in favore del Fondo. Ora, quindi, Fsba proseguirà con l’erogazione delle prestazioni già da tempo avviata per i mesi di febbraio e marzo.

Il trasferimento delle risorse a Fsba era atteso da oltre due mesi, ripetutamente sollecitato da Confartigianato. La nota che segna un sospiro di sollievo per l’arrivo dei fondi prende spunto dalla difficilissima situazione delle piccole imprese.

In particolare, secondo la Confartigianato, le condizioni del mercato del lavoro appaiono critiche a livello nazionale e internazionale. Il panorama del lavoro e della crisi, secondo Confartigianato, esteso all’Occidente fa emergere una situazione di diffusa difficoltà e incertezza. Negli Stati Uniti a maggio 2020 il tasso di disoccupazione è al 13,3%, dopo aver toccato il picco del 14,7% ad aprile; tra febbraio e maggio il tasso è salito di quasi dieci punti (+9,8 punti, dal 3,5%).

Nell’Unione europea, i dati pubblicati da Eurostat collocano a maggio 2020 le persone in cerca di lavoro al 7,4% della forza lavoro, in salita di 0,1 punti rispetto ad aprile. Rispetto agli Usa, la maggiore presenza di sistemi di protezione del lavoro in Europa rende meno violenta la crescita della disoccupazione. Va peggio in Italia – i dati sono pubblicati dall’Istat – dove il tasso di disoccupazione sale al 7,8%, in sensibile aumento (+1,2 punti) rispetto ad aprile. Nel corso della crisi Confartigianato ha auspicato la massima semplificazione di ogni nuova misura in materia di lavoro, l’eliminazione dei vincoli e delle limitazioni agli strumenti di buona flessibilità, ed evidenziando i rischi per l’occupazione nelle micro e piccole imprese. In questo scenario così complesso l’arrivo di oltre mezzo miliardo nelle casse del Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato è considerata una svolta a sostegno dell’occupazione e della produttività delle piccole imprese.

Articoli correlati

Coronavirus: Istat, 4 famiglie su 10 al Sud non hanno pc o tablet

Redazione

Epidemia Covid-19: medici e infermieri eroi dimenticati. IL FOCUS

Redazione

Se il Teatro muore…

Carlo Pacella

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni