martedì, 11 Agosto, 2020
Lavoro

Fondi Inail per la sicurezza nei campi. Coldiretti: 65 milioni per ammodernare mezzi e produzioni. Incidenti -27%

Sponsor

Un tesoretto di 65 milioni di euro a sostegno della sicurezza e benessere dei lavoratori in agricoltura. I fondi hanno già dato un primo risultato, il rispetto delle norme, una maggiore prudenza e attenzione ha permesso di ridurre in modo significativo gli incidenti nei campi. A darne notizia è la Coldiretti che ricorda come sia importante incentivare l’innovazione per garantire un livello sempre più alto della sicurezza sul lavoro in agricoltura. Stando alla statistica nei primi cinque mesi del 2020 si è registrata una riduzione record del 24,7% degli infortuni che per quelli mortali raggiunge un incoraggiante -27%, nonostante sia stato uno dei pochi settori rimasti operativi anche durante lockdown.

Un dato che la Coldiretti giudica con soddisfazione e ricorda l’avviso pubblico Isi Agricoltura 2019-2020 pubblicato dall’INAIL che mette a disposizione 65 milioni di euro a fondo perduto per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro nelle micro e piccole imprese del settore agricolo. “L’andamento”, scrive la Coldiretti, “registrato conferma il prezioso lavoro di ammodernamento delle imprese agricole fatto in questi anni  per rendere il lavoro in agricoltura tecnologicamente più avanzato, ma anche più sicuro”.

Al di là dei buoni risultati, c’è tuttavia, ancora da fare e per questo è necessario, per la Confederazione, “continuare con decisione sulla strada intrapresa con interventi per la semplificazione, la trasparenza, l’innovazione tecnologica e la formazione, che sappiano accompagnare le imprese nello sforzo di prevenzione in atto”. Importante inoltre che i fondi siano utilizzati per rinnovare i mezzi meccanici in modo che siano anche più sicuri. “Le risorse che INAIL mette a disposizione”, conclude la Coldiretti, “delle imprese agricole per rinnovare ed ammodernare il parco macchine attualmente in circolazione sono dunque estremamente importanti per garantire al massimo la sicurezza sul lavoro e continuare questo positivo trend di riduzione degli infortuni”.

Articoli correlati

Export, vino e frutta è crollo. Rischio blocco per i lavoratori stagionali

Maurizio Piccinino

Coldiretti: guerra e petrolio, danni per il nostro agroalimentare

Angelica Bianco

Coldiretti: “Natale anomalo chiude quarto anno più caldo dal 1800”

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni