lunedì, 24 Gennaio, 2022
Società

Quelli del… mercato solidale

La solidarietà non conosce confini. Specie se fa leva sulle potenzialità della Rete.  Lo sanno bene i componenti del Gruppo Facebook (Il mercato solidale), collegato al sito www.mercatosolidale.it ed con una propaggine su Instagram. Undici persone da ogni parte d’Italia che hanno deciso di rimboccarsi le maniche e di aiutare il prossimo. Il tutto è nato da un’idea dei fondatori Donato Vallariello e Elenora Pietromarchi.

“La nostra mission – affermano – è quella di aiutare chi è in difficoltà e il nostro desiderio è quello di continuare anche dopo questa tragica situazione del Covid – 19. Abbiamo già inviato pacchi in tutta Italia e continueremo a farlo. Non c’è prezzo nel vedere la felicità di chi da Bolzano manda un pacco alimentare a Catania o viceversa; l’Italia è una sola e facendo questo lo si nota e lo si apprezza ancora di più!”.

L’obiettivo, dunque, è quello di continuare in questa bella avventura all’infinito aiutando senza sosta ma anche coinvolgendo quante più aziende possibili, al fine di averle come partner in iniziative benefiche.

Il gruppo non è ancora un’associazione legalmente costituita ma lo diventerà. Nel frattempo, dal punto di vista della comunicazione, sono stati fatti molti passi avanti. A cominciare dalla individuazione di testimonial di prim’ordine. Hanno accetto questo ruolo  l’attrice Margot Sikabonyi, nota al grande pubblico per aver interpretato il personaggio di “Maria” nella fortunata serie “Un medico in Famiglia”, Diana Caruso, “madrina” nel mondo della tv e “Neja” in quello della musica. “Noi, quelli del mercato solidale – si legge in una nota -siamo distanti ma profondamente uniti! Siamo pronti a regalare a ogni famiglia un pizzico di felicità”.

Sponsor

Articoli correlati

Coronavirus, Falco (Corecom Campania): Subito misure a sostegno informazione locale

Redazione

Agrinsieme: aiuti alle produzioni agricole. Imprese in attesa dei benefici. Chiediamo tutele per tutti i settori

Maurizio Piccinino

Conad con la collezione Thun sostiene gli ospedali pediatrici

Francesco Gentile

Lascia un commento