lunedì, 17 Giugno, 2024
Economia

L’aumento del debito Usa ha lasciato i consumatori in una situazione finanziaria traballante

Le famiglie statunitensi hanno ridotto i loro risparmi ed aumentato il loro debito, ponendosi in una posizione debole per superare una recessione economica diventata più probabile a seguito delle recenti turbolenze nel settore bancario.

I timori di un rallentamento dell’economia sono stati rinnovati questa settimana quando i regolatori statunitensi hanno rilevato la Silicon Valley Bank e nel momento in cui i funzionari svizzeri sono intervenuti per sostenere le finanze del Credit Suisse. Un gruppo di società di Wall Street, inoltre, ha lanciato un’ancora di salvezza alla First Republic Bank.

Gli eventi hanno tracciato parallelismi con la crisi finanziaria del 2008 e probabilmente indurranno le banche a inasprire i loro prestiti, esercitando ulteriore pressione sui consumatori che, a loro volta, potrebbero indurli a ridurre le spese e innescare licenziamenti presso le aziende che affrontano un calo delle vendite.
“Quello che stiamo vedendo in questo momento, in termini di stress del settore bancario, avrà probabilmente effetti amplificanti sul deterioramento delle finanze delle famiglie – ha affermato Gregory Daco, capo economista di EY-Parthenon – È probabile che assisteremo a un ambiente in cui le banche sono più caute con i loro prestiti, in particolare le banche regionali più piccole, e ciò aggraverà ulteriormente l’indebolimento che stavamo già vedendo”.

Giovedì, Goldman Sachs ha aumentato le probabilità di una recessione di 10 punti percentuali, portandola al 35%. Altri economisti sono ancora meno ottimisti sul fatto che gli Stati Uniti saranno in grado di evitare una recessione economica.

Per gran parte dello scorso anno, quando l’inflazione aveva raggiunto i livelli più alti degli ultimi decenni, i consumatori sono stati in gran parte in grado di continuare ad aumentare la loro spesa. Sebbene, a febbraio rispetto a gennaio, le vendite al dettaglio siano leggermente diminuite, sono aumentate del 5,4% rispetto all’anno precedente.

Secondo un rapporto dell’Istituto della Banca d’America, i dati delle carte di credito e di debito della Bank of America di febbraio hanno mostrato che la spesa per famiglia è aumentata del 2,7% su base annua, il che suggerisce che la spesa dei consumatori rimane resiliente anche se il tasso di crescita della spesa si modera.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Yemen, crescono nel Mar Rosso le tensioni tra Usa e i ribelli degli Houthi

Francesco Gentile

Gli spread senza lo scudo della Bce

Diletta Gurioli

Gli Usa rispediscono indietro studenti cinesi. La Cina protesta

Lorenzo Romeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.