domenica, 26 Maggio, 2024
Esteri

Come il governo Usa protegge i conti bancari

Quando il governo federale ha annunciato che avrebbe garantito tutti i conti presso la Silicon Valley Bank e la Signature Bank dopo (seconda e la terza più grande banca fallita nella storia degli Stati Uniti) , si è basata su un sistema messo in atto quasi un secolo fa.

La Federal Deposit Insurance Corporation, o FDIC, ha garantito depositi – fino a determinate soglie – presso le banche americane sin dai primi giorni del New Deal nel 1933. Le operazioni sono progettate per rassicurare i depositanti che il loro denaro è al sicuro nelle banche dello Stato.

Il programma assicurativo limita anche il rischio di un effetto di contagio, contribuendo a evitare che il fallimento di una banca si trasformi in un panico finanziario che possa mettere a repentaglio gli altri. Mentre il crollo di SVB lo scorso venerdì ha messo in difficoltà i depositanti e gli investitori, minacciando anche la stabilità di alcuni altri istituti di credito, il sistema bancario più ampio del paese finora rimane scosso ma intatto.

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha dichiarato che gli americani possono dormire tranquilli. La piena garanzia del denaro dei depositanti è coperta dal Fondo di assicurazione della FDIC, un pool supportato dalle commissioni che l’agenzia addebita regolarmente alle istituzioni finanziarie. La FDIC richiede alle banche di contribuire al finanziamento del Deposit Insurance Fund che può essere utilizzato per risarcire i depositanti fino al suo limite di 250.000 dollari.

Tuttavia, se le autorità di regolamentazione ritengono una banca fallita “di importanza sistemica” – cosa che hanno fatto per quanto riguarda SVB e Signature la scorsa settimana – i suoi depositanti possono essere pagati per i saldi che superano tale limite. Il limite assicurativo è stato aumentato più volte nella storia del programma, l’ultima durante la crisi finanziaria del 2008.

Yellen, ha chiarito anche se il governo sosterrà tutti i clienti bancari i cui fondi superano il limite della FDIC. “Una banca – ha dichiarato – riceve quel trattamento solo se le autorità di regolamentazione determinano che può soddisfare determinati criteri che possano indicare un potenziale rischio sistemico da collasso. Di conseguenza – ha continuato – ai depositanti presso altre banche potrebbe non essere garantita una protezione così solida. Tuttavia, il limite standard di 250.000 dollari della FDIC continua ad essere applicato”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Europa e Stati Uniti. Serve una svolta. Alleanza totale ma alla pari

Giuseppe Mazzei

Iniziato l’attacco iraniano contro Israele: lanciati decine di droni e missili cruise

Antonio Gesualdi

Usa-Italia, incontro alla Casa Bianca tra Sullivan e Talò per riaffermare il sostegno all’Ucraina

Cristina Gambini

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.