mercoledì, 5 Ottobre, 2022
Economia

Natale: in Italia 477 mila imprese, +6% in 5 anni, + 4% in Lombardia

Dalla pasticceria fresca allo spumante, dai gioielli ai giocattoli, dai cosmetici alle piante, dal catering ai tour operator, sono 66 mila le imprese dei settori legati al Natale in Lombardia, il 14% nazionale (477 mila).

Stabile il settore in Lombardia in un anno (+0,1%) segna un +3,6% in cinque anni, mentre in Italia cresce del +0,7% dal 2018, con 4 mila imprese in più e del 5,6% dal 2014. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del Registro Imprese relativi al terzo trimestre 2019, 2018 e 2014. Gli addetti del settore in Lombardia sono 347 mila su 1,9 milioni in Italia (pari al 19%).

“Il periodo natalizio con le sue tradizioni e i suoi preparativi coinvolge da vicino le imprese del territorio che contribuiscono a creare l’atmosfera della festa. Un simbolo importante che lega in modo particolare Milano al Natale, è il panettone. È vasta l’offerta di servizi e prodotti proposti alle famiglie. Anche i visitatori sono sempre più numerosi, attirati dalle decorazioni e dalle iniziative proposte. Un’occasione di business e di lavoro per tanti ma anche un modo per far conoscere e valorizzare la qualità del nostro made in Italy” ha dichiarato Guido Bardelli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Per la casa a Natale i trend sono gli alberi di Natale monocolore per il 43% e il presepe illuminato per il 38%, ma anche addobbi sospesi per il 32%. È il quadro che emerge dall’indagine, in prevalenza su Milano e la Lombardia, promossa dalla Camera commercio di Milano Monza Brianza Lodi in collaborazione con Confcommercio Milano, Bit, Homi e Tuttofood e realizzata da Digicamere che ha devoluto 1.000 euro a “Save the children”.

Principali settori del Natale in Lombardia e in Italia. Bar e ristoranti con rispettivamente 24 mila e 17 mila attività, il take away con 6 mila, le pasticcerie con 2.515 e gli alberghi con 2.343. In aumento in un anno gli affittacamere per brevi soggiorni (+13,8%) e la produzione di pasticceria fresca (+10%). In Italia primi settori: bar con 148 mila imprese, ristoranti con 124.513, asporto con 37 mila, alberghi con 27 mila, gelaterie e pasticcerie con 19 mila. Crescono affittacamere (11,5%) e catering (+6,8%).
Lombardia per provincia. Prima Milano con 24 mila a Milano.

Vengono poi Brescia con oltre 9 mila, Bergamo con 7 mila, Varese con 5 mila, Monza Brianza, Como e Pavia con 4 mila circa. In un anno l’incremento maggiore a Sondrio (+1,6%), in cinque anni a Milano (+10,4%) e Monza Brianza (+7,8%). Per addetti prima Milano con 166 mila, poi Brescia con 43 mila, Bergamo con 33 mila, Varese con 23 mila, Como con 17 mila.

Italia per provincia e regione. Prima per numero di imprese Roma con 41 mila imprese, a seguire Napoli con 26 mila, Milano con 24 mila, Torino con 16 mila. Su base regionale la Lombardia primeggia con 66 mila imprese, a seguire Lazio (54 mila), Campania (48 mila), Veneto (36 mila). Per addetti spiccano tra le province Milano con 166 mila, Roma con 142 mila, Napoli con 73 mila e Torino con 56 mila, tra le regioni la Lombardia con 347 mila è seguita da Veneto con 194 mila, Emilia Romagna con 189 mila, Campania con 130 mila e Piemonte con 127 mila. (Italpress)

Sponsor

Articoli correlati

Bipaaf: Bellanova firma decreto garanzie Ismea a imprese della pesca

Redazione

Il Prosecco vince sulla Brexit

Maurizio Piccinino

Natale: Coldiretti, avanzi a tavola per 9 italiani su 10

Redazione

Lascia un commento