martedì, 23 Luglio, 2024
Europa

Tensioni tra Grecia e Turchia su sovranità isole mar Egeo

Aumentano le tensioni tra Ankara e Atene. Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha lanciato un duro avvertimento alla Grecia, esortandola a cessare immediatamente le azioni della flotta aerea che sorvola le isole di appartenenza turca nel mar Egeo.

“Se vai troppo oltre, il prezzo sarà pesante. Abbiamo una cosa da dire alla Grecia, durante il più grande evento tecnologico in Turchia, il Teknofest, nella provincia di Samsun. Smirne è una provincia sulla costa occidentale del Mar Egeo della Turchia, che Ankara liberò dall’occupazione greca nel 1922 come parte della sua Guerra d’Indipendenza”, ha detto Erdogan. “l’occupazione delle isole del Mar Egeo da parte di Atene non ci vincola. Quando verrà il momento, faremo ciò che è necessario. Come diciamo, potremmo venire all’improvviso una notte”, ha aggiunto.

Per l’emittente pubblica greca ERT Erdogan ha messo in dubbio la sovranità della Grecia sulle isole dell’Egeo nel suo discorso. Il quotidiano filogovernativo Kathimerini ha interpretato le osservazioni come “minacce dirette contro la Grecia” e ha sottolineato che i commenti di Erdogan sono arrivati nel centenario della vittoria turca sull’esercito invasore greco.

Per il quotidiano Ta Nea: “Il presidente turco ha sfidato direttamente la sovranità greca sulle isole dell’Egeo, affermando che Ankara è pronta a fare tutto ciò che è necessario quando verrà il momento”. Per il settimanale Ethnos il presidente e i politici turchi insistono sulla “retorica incendiaria” contro Atene. Il sito web 902 del Partito Comunista Greco (Kke) ha affermato: “Erdogan ha ribadito che la Grecia non ha alcun valore per la Nato”, ha affermato.

La Turchia, componente della Nato da oltre 70 anni, si è lamentata delle ripetute azioni provocatorie e della retorica della Grecia nella Regione negli ultimi mesi, affermando che tali mosse vanificano i suoi sforzi in buona fede per la pace. Le tensioni tra i due Paesi vicini sono aumentate dopo che la Grecia ha presentato una denuncia al Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg per cancellare un tweet del Comando terrestre alleato della Nato (Lancom) in occasione del centesimo giorno della vittoria della Turchia, che commemorava la clamorosa sconfitta degli eserciti greci occupanti alle mani dei turchi nella battaglia di Dumlupinar del 1922.

Tuttavia, giovedì ha twittato un nuovo post congratulandosi con Ankara, dicendo: “Siamo grati di avere la Turchia come nazione ospitante”. La Turchia ha criticato la Nato per aver cancellato il tweet, definendolo “inaccettabile” e dicendo che l’alleanza “ha fortemente screditato la sua identità aziendale e il prestigio” cancellando il tweet su “richiesta infondata” della Grecia.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Il riavvicinamento Turchia-Egitto continua gradualmente

Redazione

Erdogan incontra Orban. Confronto su Ucraina, export grano e Nato

Ettore Di Bartolomeo

Draghi: ottimismo sul futuro. Ok alla mininum tax. Cina e India ostacoli sul clima

Maurizio Piccinino

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.