giovedì, 25 Febbraio, 2021
Politica

Campania, terra di sogni e di incubi

Sponsor

È scontato che il governatore Vincenzo De Luca, per le prossime elezioni regionali di maggio, schiererà tutto il possibile e anche l’impossibile, per restare al governo. De Luca era stato appoggiato da Matteo Renzi e a nostro avviso sarà nuovamente appoggiato da Italia Viva. È politico con vocazione municipalista e locale di lunghissimo corso Vincenzo De Luca, e a nostro parere non potrà essere Mara Carfagna a defenestrarlo.

La vicepresidente Mara ha anche detto (sembra) che potrebbe fare un partito tutto suo: altro errore irreparabile oltre a quello di pensare di candidarsi alla Regione come Presidente. Chiunque abbia lasciato Silvio Berlusconi è sempre finito male, e, vi evitiamo di leggerli tutti qui appresso elencati quei nomi.

Non ha nessuna esperienza amministrativa la Carfagna, e quando era stata eletta, nel 2010, al Consiglio Regionale della Campania ha preferito rinunciare per rimanere in Parlamento. Come pure ha rinunciato al Consiglio comunale di Napoli quando ha appoggiato Gianni Lettieri (che perse le elezioni). Miss Cinema non può pensare, senza alcuna esperienza amministrativa di avventurarsi nella gestione di una delle regioni più complesse d’Italia.

Salvini ci pensi molto bene prima di avallare la sua candidatura.

Ha sempre detto, Matteo Salvini, che dove governa il centro destra le cose vanno bene. E’ così sicuro, il leader della Lega, che Mara Carfagna potrà governare bene? Dove avrebbe imparato ad amministrare gli Enti locali? Tra il Parlamento e il governo Locale di distanza ce n’è proprio tanta, e il Movimento 5 stelle ne è un esempio lampante.

Faccia quello che sa fare, e bene, dentro Forza Italia, Mara Carfagna. Non si avventuri per luoghi sconosciuti.

E non dimentichi, Mara, quello che ha fatto a Nunzia De Girolamo alle scorse elezioni politiche. In Campania la De Girolamo era molto apprezzata, contava e conta ancora molto, tanto che Matteo Salvini aveva già pensato di cooptarla per una sua candidatura.

La Campania è molto importante nello scacchiere politico nazionale ed è anche la Regione di Luigi Di Maio che, malgrado tutti gli errori, giocherebbe in casa. Tutti (con rarissime eccezioni) i candidati del Movimento 5 Stelle, in Campania, sono stati eletti in parlamento e probabilmente quando si voterà in Campania il governo giallorosso sarà già andato a casa. I deputati ed i Senatori del Movimento saranno perciò liberi di fare una campagna elettorale in assoluta autonomia, e quello sarà il luogo della riscossa gialla.

Il PD potrebbe sperare, nonostante tutti problemi che sta vivendo proprio in Campania, con un accordo politico con  Renzi, di potersi riproporre con dignità … e con la Carfagna candidata del Centro destra la strada potrebbe essere in discesa. Ci sono politici di sinistra molto accreditati in Campania. Più che in qualunque altra Regione.

È Salvini che deve concentrarsi su un suo candidato, perché Salvini, ora, in Campania potrebbe raccogliere molti consensi e diventare un vero competitor del PD-ItaliaViva. Questo sarà il vero scontro frontale nazionale Sinistra/Destra. Ne vedremo molte di “cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser”.

La Campania è la Campania, terra di sogni e di incubi. Nessuno si dimentichi quello che succedeva sulla gestione dei Rifiuti e sulla gestione della Sanità.

Noi non prendiamo posizione. La Vicepresidente della Camera sta dicendo che è prematuro parlare delle elezioni regionali. Meglio che dica che ci deve pensare ancora, evitando, forse, di spianare fin da subito la strada al Centro sinistra.

 

Sponsor

Articoli correlati

Trump e il futuro anteriore

Tommaso Marvasi

Cambio di marcia, premier rafforzato

Giuseppe Mazzei

La Campania chiama Bergamo

Francesco Severino

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni