lunedì, 11 Dicembre, 2023
Europa

Yepp 2022, giovani leader europei a Roma per parlare di futuro

Si è svolto nel Parlamento italiano il Council Meeting YEPP 2022 (Youth of European People’s Party), organizzato dai Giovani Leader del Partito Popolare Europeo, dal titolo “Un’economia più forte per un futuro sostenibile”. Tre incontri per discutere del futuro dell’Unione europea nel post pandemia, con uno sguardo rivolto alle tematiche centrali per i giovani europei come l’innovazione, la sostenibilità e l’impatto del Next Generation EU. Al primo panel “Il Green Deal e la crescita sostenibile: la strada per la ripresa” è intervenuto Antonio Tajani, eurodeputato, già Presidente del Parlamento europeo, Vice Presidente del Partito Popolare Europeo e Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento europeo, che ha ribadito: “I valori che ispirano il PPE sono quelli dell’economia sociale di mercato che difende il lavoro e promuove lo sviluppo sostenibile. È giusto accelerare il processo verso la transizione ecologica, ma occorre attuare strategie volte alla tutela del lavoro che combattano il cambiamento climatico, rispettando al contempo la cultura, l’identità e i valori europei”. Francesco Battistoni, Sottosegretario al Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, intervenuto sempre al primo panel, ha affermato che “il Green Deal europeo e gli obiettivi contenuti nella Farm to Fork sono i fari unionali entro cui costruire un’Italia più sostenibile e a emissioni zero.

A livello nazionale e con i partner europei – ha proseguito – nel comparto agroalimentare stiamo gettando le basi per la costruzione di un futuro che nei prossimi anni dovrà rispettare non solo gli obiettivi programmatici, ma soprattutto dovrà realizzare le aspettative dei cittadini e delle future generazioni. Le scelte di oggi dovranno essere ambiziose e di grande visione, come Italia e come Europa non possiamo permetterci di fallire”. Per Massimiliano Giansanti, Presidente di Confagricoltura e dal 2020 Vice Presidente del Comitato delle Organizzazioni Agricole Europee (COPA) “la dimensione dell’agricoltore è fondamentale all’interno del libero mercato. In tal senso, la nostra responsabilità è quella di garantire il cibo, valorizzare la qualità del prodotto e promuovere la tutela del territorio. La visione sul futuro dell’agricoltura non può prescindere dall’attuazione di politiche orientate alla tutela economica, alla difesa della salute degli agricoltori e alla salvaguardia delle risorse naturali.

Nei prossimi anni la produzione di energia rinnovabile da parte degli agricoltori sarà fondamentale per abbattere le emissioni e accelerare il processo verso la transizione energetica”. Nel secondo panel dal titolo “Le sfide del post pandemia”, Paolo Capone, Segretario Generale del Sindacato UGL, ha rimarcato il ruolo prezioso svolto dai sindacati nella difesa del lavoro in Europa. “La crisi sanitaria ed economica causata dal Covid-19 ha imposto un ripensamento del modello economico e produttivo a cui tutti siamo abituati. Se da un lato la globalizzazione è stata fonte di vantaggi e opportunità – ha rilevato Capone – al contempo ha provocato un aumento delle disparità sociali a partire dalla svalutazione del lavoro. In questo scenario di radicali trasformazioni in atto, i sindacati svolgono una funzione fondamentale nel contrastare fenomeni come il dumping salariale e l’eccessiva deregolamentazione, al fine di rimettere al centro dell’agenda politica l’equità sociale, la formazione dei giovani e gli investimenti nelle politiche attive del lavoro. La sfida che abbiamo di fronte è quella di trovare formule di collaborazione fra capitale e lavoro garantendo la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese come previsto dall’art.46 della Costituzione italiana”. Massimiliano Valerii, Direttore Generale Censis, ha rilevato che “negli ultimi trent’anni il Pil del mondo è più che raddoppiato e la popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà si è notevolmente ridotta. Si è ridisegnato, senza dubbio, un nuovo ordine mondiale.

Il progresso sociale, tuttavia, non è stato correlato ad un maggiore grado di libertà. Si pone, pertanto, una sfida sul piano dei diritti fondamentali, uno dei temi sui quali le democrazie liberali e l’UE si dovranno confrontare. Una competizione sul piano economico e tecnologico ma anche sul piano dei valori. In tal senso, la riscrittura del Patto di Stabilità sarà una partita decisiva per il futuro dell’Europa”. Toni Purcaro, Executive Vice President DEKRA Group, intervenuto nel terzo panel dal titolo “Il fondamentale ruolo dei giovani europei riguardo le prospettive di crescita dell’Europa”, ha ribadito che “la sicurezza stradale e la sostenibilità sono un binomio imprescindibile come evidenziato anche dalle Nazioni Unite. In tal senso, attraverso la divulgazione di Rapporti annuali, DEKRA ha assunto l’impegno di rendere realtà la ‘Vision Zero’, ossia il progetto avente lo scopo di eliminare il numero di morti e feriti causati dagli incidenti stradali. Pertanto, un punto cruciale riguarda l’armonizzazione delle norme sulla sicurezza stradale nei vari Paesi Ue, al fine di delineare un quadro comune di regole sulla circolazione in Europa. Riteniamo prioritaria, inoltre, la questione della sicurezza stradale, con particolare riguardo ai giovani tra i 18 e 25 anni, nell’ottica di prevenire gli incidenti in uno scenario che vede l’utilizzo sempre più frequente di mezzi alternativi alle auto”.

All’evento, tra gli altri, hanno preso parte: Anna Maria Bernini, Capogruppo di Forza Italia al Senato; Paolo Barelli, Capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati; Andrea Mandelli, Vice Presidente della Camera dei Deputati; Maurizio Gasparri, già Ministro delle Telecomunicazioni; David Casa, eurodeputato e Questore del Parlamento Europeo; Lidia Pereira, Presidente YEPP; Nino Galetti, Responsabile dell’Ufficio Internazionale Italia e San Marino, KAS; Marco Parroccini, Vice Presidente YEPP, Segretario internazionale Forza Italia Giovani; Marco Bestetti, Presidente Forza Italia Giovani; Sossio Chierego, responsabile marketing John Keells Holdings ed executive advisor in Bain & Company; Claudia Plakolm, Segretario di Stato per i Giovani, nel governo austriaco.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Ue, sì con riserva alla manovra. L’Italia alla prova dell’affidabilità

Giuseppe Mazzei

Ue, Parlamento rinnova misure di sostegno al commercio con l’Ucraina

Redazione

Green Deal, nuove regole sulle infrastrutture energetiche transeuropee

Lorenzo Romeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.