martedì, 17 Maggio, 2022
Economia

Legge di Bilancio. Artigiani soddisfatti, la Cna: si sostiene la ripresa e l’economia. Si riduce il fisco e si aiutano le imprese

La Confederazione nazionale degli artigiani apprezza la manovra di bilancio approvata dal Parlamento. “Contiene misure utili a sostenere la ripresa economica dell’Italia stimolando consumi e investimenti”, sottolinea la Cna.

Testo equilibrato

Si tratta di un testo equilibrato che tiene conto delle esigenze dell’Artigianato e delle piccole imprese, così come indicato dalla Cna. “Si mitiga la pressione fiscale e il costo dell’energia, pericolosamente aumentato negli ultimi mesi.
Condivisibili sono anche le soluzioni in materia di lavoro”, osserva la Confederazione, “che accrescono la protezione dell’occupazione e riducono gli oneri a carico dei datori di lavoro”.

Bonus e incentivi

Importante per gli artigiani, la conferma dei bonus per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare. “Conferma che permette di superare le incertezze che rischiavano di rallentare il percorso particolarmente importante che sta coinvolgendo tutto il settore dell’edilizia e di cui stanno traendo beneficio i cittadini”.

Frenare inflazione e rialzi

La Cna auspica ora che il Governo e le istituzioni si applichino per disinnescare i fattori di instabilità. “Minacciano la nostra economia, in primis l’inflazione e la scarsa reperibilità di materie prime”, evidenzia la Confederazione, “Nel contempo è necessario concentrarsi sull’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza allo scopo di realizzare con successo gli investimenti e le riforme necessari a favorire una crescita del prodotto interno che vada ben oltre il recupero della perdita patita negli ultimi anni”.

Sponsor

Articoli correlati

Imprese in crisi con il crollo dei prestiti bancari

Maurizio Piccinino

Confindustria: innovazione e connessione così cresce il business. Incontro a Milano per le imprese del futuro

Maurizio Piccinino

Crédit Agricole Italia e Confartigianato. Più risorse alle imprese per innovazione tecnologica e ambiente

Angelica Bianco

Lascia un commento