venerdì, 19 Agosto, 2022
Economia

La paura del Covid condiziona la ripresa e i consumi

Paura e pessimismo sull’evoluzione della pandemia nei prossimi dodici mesi caratterizzano le opinioni dei cittadini, in particolare quelle dei gruppi sociali più vulnerabili: il 24,7% degli italiani è confuso, il 39% è ottimista e il 36,3% è pessimista. Più pessimisti sono i bassi redditi (40,3%), operai ed esecutivi (42,1%) e le donne (42,2%). È quanto emerge dal terzo Rapporto CENSIS-Tendercapital “Inclusione ed esclusione sociale: cosa ci lascerà la pandemia”, presentato presso la sede del CENSIS. La ricerca mette in luce...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Covid, Iss “Mortalità non vaccinati 25 volte più alta di chi ha booster”

Redazione

Renault leader nell’elettrico con la nuova Megane E-Tech

Paolo Fruncillo

Ripresa: Sbarra (Cisl) “Attenzione a illusioni ottiche”

Francesco Gentile