martedì, 24 Maggio, 2022
Attualità

Autotrasporto: rincari carburante, burocrazia, pochi autisti. Genedani: servono risposte immediate

Nel futuro dell’autotrasporto c’è solo un obiettivo, l’attuazione delle riforme. Dal fisco alla burocrazia, dal credito alla giustizia civile, “indispensabili”, spiega Confartigianato, “per consentire alle imprese di uscire dalla crisi e agganciare la ripresa”.

Le proposte di Bellanova

Innovazione, formazione, abbattimento dei costi, confronto costante con le imprese di autotrasporto: sono le proposte della Viceministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, Teresa Bellanova che ha indicato nel suo intervento all’Assemblea congressuale di Confartigianato Trasporti.
Nell’ambito dell’Assemblea, riunita a Roma nella sede di Confartigianato, sono stati rinnovati i vertici nazionali di Confartigianato Trasporti: Amedeo Genedani è stato rieletto alla Presidenza per il prossimo quadriennio. Lo affiancheranno i Vicepresidenti Stefano Boco, Claudio Riva, Roberto Tegas.
La Viceministra Bellanova ha risposto alle sollecitazioni che il Presidente di Confartigianato Marco Granelli e il Presidente Genedani le hanno rivolto.

L’impegno degli artigiani

Il Presidente Granelli, dopo l’apertura dei lavori da parte del Segretario nazionale di Confartigianato Trasporti Sergio Lo Monte, ha portato il saluto della Confederazione ricordando l’impegno affinchè gli artigiani e le piccole imprese siano pienamente coinvolti nei progetti del Pnrr e siano attuate quelle riforme, dal fisco alla burocrazia, dal credito alla giustizia civile, indispensabili per consentire alle imprese di uscire dalla crisi e agganciare la ripresa. “Questo impegno”, ha sottolineato Granelli, “esige da parte di tutte le componenti del nostro Sistema Confartigianato massima condivisione e piena responsabilità”.

Autotrasporto in difficoltà

Il Presidente Genedani, dopo aver riconosciuto il dialogo proficuo e costruttivo avviato dalla Viceministra Bellanova con la categoria, ha fatto rilevare le gravi difficoltà e la crisi di redditività delle imprese, strette tra i pesanti rincari dei carburanti, la carenza di autisti, gli alti costi dei veicoli elettrici e di nuova generazione, la concorrenza sleale dei vettori stranieri. “Una situazione molto critica che esige risposte immediate”, ha sottolineato il Presidente Genedani, “Sul fronte del caro-energia, il Presidente di Confartigianato Trasporti ha sollecitato crediti d’imposta che consentano di recuperare i maggiori costi sopportati dagli autotrasportatori per i rifornimenti, in particolare di metano e per l’acquisto di AdBlue (l’additivo che abbatte le emissioni inquinanti dei motori diesel Euro6)”.

I costi e di transizione

Genedani ha sollecitato misure di sostegno per l’acquisto dei veicoli elettrici il cui prezzo è troppo elevato rispetto a quello dei veicoli tradizionali. Per favorire il reperimento di manodopera, Genedani ha sostenuto la necessità sia di convocare un tavolo ad hoc, sia di aumentare il cosiddetto ‘bonus patente’ per favorire i giovani che intendono svolgere l’attività di autotrasportatore. Infine, il Presidente di Confartigianato Trasporti ha segnalato la necessità di riconvocare al più presto il tavolo delle regole.
Dalla Viceministra Bellanova è arrivata la conferma della sua disponibilità al confronto costante con un “settore come il vostro”, ha detto, “che svolge un ruolo fondamentale nel Paese e, in particolare durante le fasi più cupe della pandemia, ha permesso a tutti i cittadini di vivere in condizioni di normalità. Ora serve un grande lavoro da fare insieme per consentirvi di continuare ad essere una componente strategica della catena globale dell’approvvigionamento, all’insegna della piena sostenibilità sociale, ambientale, economica”.

Sponsor

Articoli correlati

Il 2022 anno cruciale per il Pnrr

Francesco Tufarelli

Giù le accise. Sconti a imprese e famiglie. Draghi: “Fronte del Mediterraneo”

Maurizio Piccinino

La forza immobiliare. Colombo Clerici (Assoedilizia): patrimonio che dà valore al Paese. Servono riforme vere e adeguate per un bene collettivo che crea ricchezza e stabilità

Angelica Bianco

Lascia un commento