domenica, 19 Settembre, 2021
Economia

Confindustria e Ice. Progetto per commercio estero e dogane post Covid

Formazione per le imprese che intendono saperne di più di import ed export. Sistemi che vedono l’Italia primeggiare e con un numero sempre maggiore di aziende pronte a imbastire nuove relazioni economiche.

Confindustria e Ice hanno avviato un nuovo progetto di formazione sui temi delle dogane e del commercio internazionale per sostenere le imprese in questa delicata fase della ripresa e fare fronte ai continui mutamenti dei mercati e della regolamentazione internazionale.

“Il percorso ideato mira a fornire soluzioni concrete”, spiega Confindustria in una nota, “ed aggiornate su aspetti fondamentali dei cambiamenti in atto, quali la digital transformation delle attività doganali, l’approccio delle autorità doganali all’e-commerce, la ridefinizione del sistema di classificazione delle merci, l’impatto della crisi pandemica sui processi e le procedure doganali, la progressiva smaterializzazione delle attività di controllo, toccando argomenti quali la sicurezza dei prodotti, le regole di origine, l’antidumping, l’export control e molti altri ancora”.

Gli incontri, che avranno luogo in modalità webinar, saranno tenuti da esperti di compliance doganale e fiscale internazionale che interagiranno con le imprese partecipanti combinando temi prettamente operativi con una visione strategica di medio-lungo periodo del commercio internazionale. “Il progetto partirà con una fase pilota”, prosegue Confindustria, “fra luglio e settembre di sei incontri, ciascuno articolato in due moduli di due ore ciascuno”.

Sponsor

Articoli correlati

Rebus giustizia per Draghi. Letta dà una mano a Conte?

Giuseppe Mazzei

Francia, l’export di orologi e gioielli in Cina segna +95%

Redazione

Italia-Russia: import (+5,5%) ed export (+0,4%) nei primi 6 mesi 2019

Redazione

Lascia un commento