domenica, 26 Settembre, 2021
Attualità

DDL Zan, per quasi quattro italiani su dieci va modificato

La riforma della Giustizia proposta dal ministro Cartabia trova il parere favorevole di quasi la metà degli italiani (46,3%), secondo quanto risulta da un sondaggio di Euromedia Research.

Anche se non completa, rappresenta un primo passo per avviare una riforma davvero importante: pensiero, questo, condiviso in modo trasversale tra tutti gli elettori, anche se con meno entusiasmo da parte dell’elettorato di Fratelli d’Italia e Lega. Per il 21% degli intervistati “è solo fumo negli occhi, nulla di importante”, per il 6,1% “è una buona riforma che sistemerà tutto”.

Per quanto riguarda il DDL Zan, invece, l’opinione pubblica si divide tra il 34,7% che desidererebbe qualche modifica e il 29,4% che vorrebbe approvarlo così com’è, mentre quasi il 20% è più propenso alla cancellazione totale del decreto. Divisione che si registra anche all’interno dei vari elettori, con Lega e Fratelli d’Italia orientati verso la cancellazione e tutti gli altri divisi tra approvazione e modifica. Dati Euromedia Research – Realizzato il 13/07/2021 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne.

Sponsor

Articoli correlati

Uomini che invidiano

Maria Sole Sanasi d'Arpe

A luglio l’assegno unico. Nell’Italia senza figli tanti bonus famiglia

Cristina Calzecchi Onesti

Acli Roma: “8 giovani su 10 dipendono dai genitori”

Redazione

Lascia un commento