mercoledì, 5 Maggio, 2021
Attualità

Dopo la pandemia si riparte con lo YOLO

“Vivi una volta sola”: a questo grido centinaia di migliaia di americani stanno trasformando le loro esistenze, anche grazie alla pandemia che ha instillato in ognuno di loro nuovi interrogativi su dove stesse andando la vita di ognuno.

La nuova stagione sanitaria ha lasciato un segno in ogni abitante del pianeta e, in molti, hanno avviato un percorso di riflessione. Come è stato detto in precedenza, proprio negli Stati Uniti, soprattutto i giovani stanno interrogandosi sul futuro della propria vita e decidendo di rischiare il tutto per tutto.

 

IL NUOVO MINIMENTO YOLO

Al grido di “YOLO” – you only live once (vivi una volta sola) – molti americani stanno abbandonando lavori comodi e stabili per avviare una nuova attività oppure trasformare una passione in un lavoro a tempo pieno. Altri si fanno beffe dei richiami dei propri datori di lavoro che vorrebbero farli rientrare in ufficio, a lavorare come sempre si è fatto, minacciando il boss di lasciare tutto a meno che non siano autorizzati a lavorare dove e quando vogliono.

L’acronimo YOLO è stato reso popolare dal rapper Drake dieci anni fa e da allora utilizzato dagli allegri amanti del rischio. Alla base di questo movimento è l’atteggiamento che ha catturato un certo tipo di impiegato annoiato negli ultimi mesi, o chiunque abbia fatto introspezione e capito che è arrivato il momento di fare qualcos’altro. La pandemia è stato il momento giusto per fermarsi e guardarsi indietro.

 

COME LA PANDEMIA HA CAMBIATO LE PRIORITÀ

Ad ogni modo l’aumento dei tassi di vaccinazione e il mercato del lavoro in ripresa stanno incoraggiando molti giovani americani a buttarsi in qualcosa di nuovo. I loro conti bancari, gonfiati da un anno di risparmi casalinghi, hanno aumentato la loro propensione al rischio.

Ed è così che, per un numero crescente di persone con risorse finanziarie e competenze richieste, la paura e l’ansia dell’anno passato sta cedendo il passo a un nuovo tipo di impavidità professionale. Chi ha abbracciato lo YOLO dice sempre la stessa cosa: la pandemia ha cambiato le mie priorità e ho capito che non volevo vivere in questo modo.

È il caso, solo per fare un esempio, dell’avvocato trentenne Brett Williams: Mi sono reso conto che ero seduto al bancone della mia cucina 10 ore al giorno sentendomi infelice“, ha detto. “Ho solo pensato: ‘Cosa ho da perdere? Potremmo morire tutti domani.‘ “. Così Williams ha lasciato il suo impiego e uno stipendio da grande azienda per accettare un lavoro in una piccola azienda gestita dal vicino di casa e per trascorrere più tempo con sua moglie e il cane.

Sponsor

Articoli correlati

Coronavirus, Iss “cautela per la fase due”

Redazione

La condizione degli anziani e il Coronavirus

Domenico Turano

Covid: a Milano nascerà un parco di aceri rossi dedicato alle vittime italiane

Redazione

Lascia un commento