mercoledì, 5 Maggio, 2021
Politica

“Conte unirà il Movimento e sarà il nostro candidato Premier”

Parla il sen. Agostino Santillo, vice-presidente dei 5 Stelle. “Comprensione per Grillo. La politica ne stia fuori .Conte nostro futuro Premier. Piattaforma Rousseau ancora utile. Bonus 110% fino al 2025.

Senatore Santillo cosa pensa dello sfogo di Beppe Grillo sulla vicenda che riguarda il figlio?
Ho avuto l’impressione di un padre disperato, che per troppo tempo si è visto al centro di una polemica mediatica, troppa attenzione rivolta nei confronti del proprio figlio. Comprendo la sua posizione e il suo sfogo. Aspettiamo che la magistratura faccia il suo corso però non bisogna esacerbare gli animi, perché c’è troppa polemica su una questione che, secondo noi, dovrebbe rimanere fuori dalla politica.

Questa prudenza dovrebbe valere non solo per il figlio di Grillo, ma per tutti coloro che hanno un procedimento in corso.
Certo deve riguardare tutti. Noi 5 Stelle siamo anche i promotori della legge sul Codice Rosso, per noi la tutela della donna è un valore primario.

Dove sta andando il Movimento Cinque Stelle? Adesso che è arrivato Conte un giurista, ex Presidente del Consiglio, politico moderato e persona dotata di equilibrio, immaginiamo che anche il Movimento si conformerà ad un nuovo stile.
Il Professore Avvocato Giuseppe Conte è una figura che il Movimento Cinque Stelle ha messo a disposizione dell’Italia. Fu Di Maio a proporlo nella squadra di Governo.
Conte sta portando avanti un progetto di riorganizzazione, il cambiamento da un movimento di protesta nelle piazza ad un movimento di proposte e governo del Paese, questo lo rimetterà al voto della rete. Sono convinto, che il Movimento lo seguirà.

Secondo lei molti suoi colleghi alla Camera e al Senato, usciti dal Movimento, potrebbero rientrare con Conte?
Penso che il Movimento di Conte possa essere inclusivo di tutte le diverse anime del Movimento Cinque Stelle, ritrovandosi nuovamente a ragionare insieme a Conte.

In settimana arriverà al Senato il provvedimento che tutti aspettiamo e che destina somme notevoli da investire . Lei è della provincia di Caserta. Quanto sarà destinato al Sud?
Viviamo una fase straordinaria per il Mezzogiorno dal punto di vista economico. Mai come in questo caso, c’è una spesa che va trasversalmente in tutto il territorio. Nel piano nazionale di ripresa e resilienza ci sono proposte per le infrastrutture ferroviarie e autostradali, per una programmazione portuale degno di questo Paese, con particolare attenzione ai porti del Sud come Gioia Tauro e Napoli.

A maggio andrete a Gioia Tauro?
Si come componente della Commissione Trasporti lavori Pubblici del Movimento Cinque Stelle, nell’ambito di un’attività di conoscenza di tutte le realtà portuali d’Italia. Il porto di Gioia Tauro è unico: ha dei fondali che sono adatti al trasporto di merci e bisognerebbe collegarlo al porto di Trieste quindi alla Via della Seta.

Parliamo di super bonus. Sono stati stanziati oltre 5 miliardi ma non è molto chiaro quanto questo andrà a beneficio dei cittadini.
La parola chiave del super bonus è la cessione del credito e la circolazione del credito di imposta

Faccia un esempio
Faccio finta di parlare con Antonio, io sono Agostino e realizzo i lavori a casa di Antonio per 10 mila euro. Antonio per i lavori di efficientamento energetico e miglioramento antisismico si vedrà riconoscere 11 mila euro in detrazioni direttamente dallo Stato, e potrà decidere se cedere la detrazione all’impresa che gli fa i lavori.

Però mettiamo il caso che Antonio vada da un’impresa e questa gli dica che non può accedere al bonus, che non sono organizzati, che fa?
Antonio può andare alla posta, alla banca o da un altro soggetto.

Ma questa procedura è attiva?
Questa procedura è attiva e lo dimostra il notevole interesse: dall’inizio dell’anno c’è un più 5% di cantieri avviati.

Intendete prorogarlo fino al 2023?
Vorremmo prolungarlo fino al 2025 per dare stabilità all’impresa e al cittadino che vuole realizzare i lavori

Faccia una previsione, non una profezia. Secondo lei è più probabile andare a votare in concomitanza della rielezione del Presidente della Repubblica o pensa che il Governo Draghi arriverà alla fine della legislatura?
Credo sia logico pensare ad una legislatura fino al 2023. Non sono in grado di dire se questo Governo durerà fino al 2023.

Sul Covid ci sono molte polemiche, il mondo della scienza ritiene sia prematuro aprire, dall’altra invece il Governo ha deciso che dal 26 passare si passi ad una fase di libertà anche se vigilata. Non pensa siano stati commessi degli errori come lasciare Domenico Arcuri a capo di tutta la gestione della macchina. Forse potevate interrompere prima questo circolo vizioso?
Nel 2020 ci siamo trovati davanti un tracciato pieno di imprevisti, che nessuno poteva immaginare. In quel momento credo sia stata fatta la scelta migliore, visto che Italia è stata indicata come esempio in Europa. Poi con la crisi e il cambio di Governo percepito cose che prima non si riuscivano a individuare.

Il Generale Figliuolo a capo della macchina delle vaccinazioni e della logistica. Se fosse arrivato prima, non sarebbero molti di più gli italiani vaccinati?
Penso che Arcuri, avrebbe ottenuto gli stessi risultati che sta ottenendo Figliuolo.

Conte potrebbe essere il vostro candidato Premier alle prossime politiche?
Penso che il progetto del Movimento possa considerare Conte come capo politico e portare al 2023 ad una proposta del Movimento Cinque Stelle con Giuseppe Conte Premier.

E della piattaforma Rousseau cosa pensa?, avrà un ruolo meno determinante stando alle dichiarazioni che ha fatto lo stesso Giuseppe Conte?
La piattaforma Rousseau credo possa servire a supporto delle attività svolte dal movimento Cinque Stelle, come la partecipazione del cittadino con la votazione on line e la scrittura e modifica dei disegni di legge. Spero che il Movimento Cinque Stelle possa proseguire con questi servizi.

Chiedere ai cittadini, anche a quelli più sprovveduti o meno informati, di esprimere un voto su materie tecniche non pensa che corrisponda a delegare la responsabilità?
Proprio durante gli stati generali dei Cinque Stelle si stava cercando di arrivare ad un nucleo più piccolo, poche persone dotate di una delega politica precisa, seguendo la linea politica della base, mentre per la decisione politica rimandata a chi governa il Paese.

Cosa pensa del rilancio de “La Discussione” una testata on line che si ispira ai principi di De Gasperi?
Penso che sia un grande servizio per i lettori, perché essere incentrati oggi più di ieri sul tema politico sia cruciale per ognuno di noi. Ricordiamoci sempre che se non saremo noi ad occuparci di politica, sarà la politica ad occuparsi di noi. Il cittadino deve avvicinarsi alla politica più facilmente possibile

 Il Ministro Luigi Di Maio si è occupato in prima persona di restituire la libertà ad un nostro cittadino Chico Forti che da quasi trent’anni sta nelle carceri più dure degli Stati Uniti d’America. Sono andata a trovarlo in carcere 12 anni fa, ci siamo scritti diverse volte e le sue condizioni di salute sono precarie. Era stato annunciato che sarebbe tornato in Italia. La burocrazia purtroppo lo ha impedito, so che è stato trasferito in un carcere più umano, però la pregherei di sollecitare per far si che questo cittadino Italiano torni in Italia il prima possibile.
Accolgo il suo appello e lo condivido, lo porterò personalmente al Ministro Luigi Di Maio.

Sponsor

Articoli correlati

A Conte serve un gruppo parlamentare non un partito

Giuseppe Mazzei

Conte in Senato “A testa alta, difficile governare con chi dissemina mine”

Redazione

Se Conte alza la voce

Giuseppe Mazzei

Lascia un commento