sabato, 18 Settembre, 2021
Energia

Carburanti, dopo periodo stabile torna un lieve rialzo dei prezzi

Dopo una lunga fase di pausa le compagnie tornano a intervenire sui prezzi raccomandati dei carburanti. Oggi infatti IP aumenta di 1 centesimo benzina, diesel e Gpl. Intanto, in attesa di recepire questi ritocchi, le medie dei prezzi praticati sul territorio risultano sostanzialmente stabili.

Invece, per quanto riguarda le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo, la seduta di ieri si è chiusa in discesa.

Tornando all’andamento dei prezzi praticati, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, emerge che il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, è fermo a 1,575 euro al litro con i diversi marchi compresi tra 1,573 e 1,587 euro/litro (no logo 1,564). Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, è ancora 1,438 euro/litro, con le compagnie posizionate tra 1,433 e 1,464 euro/litro (no logo 1,419).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato e 1,716 euro/litro (1,717 il livello rilevato ieri) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,675 e 1,780 euro/litro (no logo 1,613). La media del diesel è a 1,584 euro/litro (ieri 1,585), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,535 e 1,659 euro/litro (no logo 1,470). Infine, il Gpl va da 0,655 a 0,671 (no logo 0,645).

Sponsor

Articoli correlati

Prosegue la fase all’insegna della stabilità sulla rete carburanti italiana

Redazione

Benzina, rincari segnalati da Codacons ma taciuto dalla politica. Per le famiglie nuova batosta

Paolo Fruncillo

Quotidiano Energia, il prezzo del petrolio è destinato a salire

Redazione

Lascia un commento