lunedì, 24 Gennaio, 2022
Attualità

“Donne controcorrente”, Claudio Barnini ci racconta della leadership al femminile

Per valorizzare il capitale femminile è necessario ribaltare il modo di pensare attuale, l’ideologia mainstream, ma il cambiamento è un processo che implica dispendio energetico, è faticoso, impegnativo, costringe a uscire dalla propria zona di comfort.

E’ per questo che le rivoluzioni culturali sono in genere lente e faticose.

Sì propone di contribuire al “cambio di mentalità” l’ultimo libro del giornalista Claudio Barnini “Donne Controcorrente – cronache di leadership al femminile” in cui l’autore esplora con garbo e rispetto il mondo di donne che ce l’hanno fatta ma non smettono di avere aspirazioni e obiettivi. “E’ un inno alla parità di genere, quella Gender Equity che intende parità di trattamento di uomini e donne in tutte le sfere sociali, un diritto fondamentale tanto da essere sancito dalla Dichiarazione Universale dell’ONU ad essere in cima alla lista degli obiettivi dell’Unione Europea – sottolinea Barnini -Le pari opportunità sono lo smarcamento dalla mentalità rigidamente patriarcale e l’uguaglianza su indicatori come lavoro, salario, istruzione, potere, benessere, violenza ed altre disuguaglianza che possano portare a forme di discriminazione o esclusione”.

“Le nostre indagini hanno evidenziato nel tempo con chiarezza come la società sia di fatto più avanti delle istituzioni e della politica – ha sottolineato nella prefazione Gian Maria Fara, Presidente di Eurispes – Con qualche eccezione, l’organizzazione familiare appare abbastanza pronta a favorire la conciliazione tra famiglia e lavoro per le donne. Quel che manca troppo spesso sono politiche a sostegno ed una coerente mobilitazione in questo senso del mondo del lavoro”.

Sponsor

Articoli correlati

Dalle costole delle donne, nuove restrizioni in Afghanistan

Maria Sole Sanasi d'Arpe

Il manager post Covid? Dovrà essere gentile e coinvolgente

Cristina Calzecchi Onesti

“SELFIEmployment”, fondi per giovani, donne e Pmi

Angelica Bianco

Lascia un commento