sabato, 27 Novembre, 2021
Regioni

Legalità, a Palazzo Pirelli la mostra “Lenzuoliamo Milano”

MILANO (ITALPRESS) – In occasione della Giornata regionale in memoria delle vittime di mafia, istituita con la legge regionale n.17 del 24 giugno 2015 e che cade ogni anno il 21 marzo primo giorno di primavera, è stata presentata oggi in Consiglio regionale la mostra "Lenzuoliamo Milano". Il titolo prende il nome dal "lenzuolo bianco", divenuto simbolo della lotta alla mafia e utilizzato dai cittadini palermitani dopo le drammatiche stragi del 1992, quando la società civile del capoluogo siciliano ne aveva promosso l'esposizione simbolica ai balconi come segno di indignazione, dolore e protesta contro la mafia. "Giornate come queste -ha detto il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi- costituiscono un significativo momento di riflessione per spingere ciascuno di noi ad impegnarsi per una società migliore. La mostra non vuole essere solo una mera testimonianza del passato, ma un punto di partenza per continuare a costruire una memoria comune a beneficio delle generazioni future, affinché siano coraggiose e si rendano portatrici di verità e giustizia. È ai giovani che consegniamo la memoria di quello che è stato, affidando l'impegno e il compito di dare vita a una società più giusta e rispettosa delle regole, dove le mafie non devono trovare spazio". Alla presentazione della mostra è intervenuta anche la referente dell' "Associazione Libera" di Milano Lucilla Andreucci che ha sottolineato come "la mafia si combatte con una società che riconosce i diritti, che si fida dello Stato. Il ricordo delle vittime, donne, uomini e bambini, deve smuovere le nostre coscienze e queste iniziative servono a far sentire la nostra voce facendoci ispirare dal coraggio". Il Presidente della Giunta regionale Attilio Fontana ha infine ricordato come le istituzioni "debbano sempre dare segnali forti contro quella parte di società che non rispetta le regole". Nel foyer al piano terra di Palazzo Pirelli, grazie alla collaborazione e disponibilità dell'"Associazione Libera", sono state appese una quarantina di lenzuola colorate, realizzate dagli studenti delle scuole lombarde, ma anche da associazioni e cooperative, che offrono occasione di riflessione e approfondimento per ricordare le vittime innocenti di mafia. Le lenzuola resteranno esposte fino al 21 marzo e l'iniziativa, che inaugura la "Settimana della legalità" in Lombardia, precede e anticipa l'evento di commemorazione che si terrà venerdì 19 marzo in diretta streaming, promosso dalla Commissione speciale Antimafia e dedicato quest'anno ai sacerdoti vittime delle mafie. L'evento, coordinato dalla giornalista di Avvenire Lucia Capuzzi, vedrà la partecipazione da remoto, oltre che della Presidente della Commissione Monica Forte e dei rappresentanti dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, anche degli Assessori regionali Fabrizio Sala, Riccardo De Corato e Melania Rizzoli, di Don Virginio Colmegna (Fondazione Casa della Carità di Milano), Don Massimo Mapelli (Caritas Ambrosiana) e Don Giacomo Panizza (Comunità Progetto Sud di Lamezia Terme). In conclusione Monica Forte, Presidente della Commissione speciale Antimafia, ha sottolineato come "allestire e ospitare questa mostra nella sede del Consiglio regionale testimonia ancora un volta l'alleanza forte tra le istituzioni che unite vogliono e cercano di combattere e contrastare le mafie. Le istituzioni hanno il dovere di ricordare uomini, donne e bambini vittime della mafia, ma hanno anche il compito di essere vicine a tutti coloro che trovano la forza e il coraggio di denunciare la violenza e i soprusi della mafia per affermare i valori, i diritti e i principi della legalità". (ITALPRESS). pc/com 16-Mar-21 15:05

Sponsor

Articoli correlati

Covid, in Sicilia incidenza ancora alta in età scolare

Redazione

Amministrative Milano, Salvini: “Arriveremo al ballottaggio con Sala”

Redazione

Rugby, Campo Malvagno gestito da Fir per i prossimi 9 anni a Palermo

Redazione

Lascia un commento