martedì, 25 Giugno, 2024
Società

Leonardo ha firmato un contratto con Fincantieri del valore di circa 150 milioni

Un contratto per la fornitura di equipaggiamenti per i primi due sottomarini U212 Near Future Submarines (NFS), che entreranno a far parte della flotta della Marina Militare Italiana a partire dal 2027.
Si tratta di dotazioni strategiche per la sorveglianza e la protezione degli spazi subacquei italiani e internazionali.
Il contratto prevede la progettazione e realizzazione di un Combat Management System di nuova generazione, che deriva dagli sviluppi in corso su “Legge Navale” – il piano di ammodernamento della Marina Militare Italiana – nell’ambito del piu’ ampio programma siglato tra Fincantieri e la Forza Armata per lo sviluppo, l’acquisizione e il sostegno tecnico-logistico di due sottomarini U212NFS piu’ due in opzione, derivanti dalla classe Todaro.

Leonardo fornira’, inoltre, un laboratorio di simulazione e training che verra’ installato presso il Centro Addestramento Sommergibili della Marina Militare Italiana a Taranto, nonche’ supporto logistico iniziale, incluso l’addestramento del personale e un primo set di parti di rispetto.
I nuovi sottomarini NFS sono una versione aggiornata e tecnologicamente piu’ avanzata del progetto U212A avviato nel 1996 per la costruzione di 4 unita’ subacquee per l’Italia, entrati in linea a partire dal 2006.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Si amplia la flotta navale della Guardia Costiera: al via la progettazione e costruzione di una nuova nave multiruolo “green”

Barbara Braghin

Leonardo celebra a Matera i 50 anni dallo sbarco sulla luna

Redazione

Leonardo e Snam insieme per innovazione e sicurezza industria energetica

Giulia Catone

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.