domenica, 11 Aprile, 2021
Attualità

Finlombarda eletta nuovo “corporate member” del Fintech District

Finlombarda Spa, società finanziaria di Regione Lombardia, aderisce al Fintech District come ‘corporate member’ con l’obiettivo di avviare un dialogo costante con gli operatori fintech attivi nel mercato del credito e sviluppare così nuove competenze interne e prodotti basati su servizi finanziari innovativi a beneficio del rilancio economico delle imprese della Lombardia. “Crediamo che la partnership con il sistema finanziario debba allargarsi anche agli operatori del fintech ed è con questa prospettiva che abbiamo aderito al Fintech District” – ha commentato Michele Vetti, Presidente di Finlombarda Spa – “Il ricorso alle nuove tecnologie nei servizi finanziari oggi rappresenta un’importante opportunità per far fronte all’emergenza liquidità delle imprese e un’occasione per ripartire guardando al futuro”, ha concluso il Presidente Vietti.

Alessandro Longoni, Head of Fintech District, ha aggiunto: “Siamo entusiasti dell’ingresso di Finlombarda nella nostra community e siamo certi che la collaborazione tra il mondo fintech e l’Istituzione potrà portare benefici e sinergie alle imprese di una regione chiave come la Lombardia, prima in Italia per numero di aziende presenti sul territorio, rappresentando un vero e proprio volano di crescita. L’iniziativa della finanziaria regionale, insieme ad altre come, ad esempio, il nuovo Milano Hub di Banca d’Italia, dimostra il concreto interesse delle istituzioni per il nostro settore, elemento decisivo per l’innovazione dell’industria dei servizi finanziari”.
Finlombarda Spa si affianca ad altre 15 grandi realtà di diversi settori che hanno scelto di aderire come membri corporate, riconoscendo il valore dell’approccio collaborativo promosso Fintech District: la collaborazione, infatti, darà vita a un dialogo tra gli operatori dell’ecosistema fintech e l’istituzione finanziaria regionale, consentendo di attrarre e valorizzare capitale finanziario e umano a favore del tessuto imprenditoriale.

In quest’ultimo anno, particolarmente critico per le imprese, le fintech hanno dimostrato una straordinaria capacità di adattamento ai cambiamenti economici e sociali in atto. Secondo i dati del 3° Report sulla Finanza Alternativa per le PMI, l’ammontare erogato dalle fintech alle PMI italiane, da luglio 2019 a giugno 2020, è stato pari a 2,67 miliardi di euro con una crescita anno su anno del 4%.
La scelta di percorrere forme di finanziamento alternative ai canali più tradizionali non è per Finlombarda Spa inedita. Ne sono un esempio le iniziative minibond e basket bond per i programmi di crescita in Italia e all’estero di Pmi e Mid Cap lombarde e l’investimento in un fondo di credito alternativo nell’ambito di “Credito F.A.C.I.L.E.” per favorire un accesso al credito più semplice e veloce alle micro, piccole e medie imprese e ai professionisti della Lombardia.

Sponsor

Articoli correlati

Firmata la nuova ordinanza “liberare” la Lombardia dalla zona rossa

Angelica Bianco

In quest’autunno caldo Etica, Sostenibilità e Finanza vanno sottobraccio

Diletta Gurioli

Vaccino, Moratti: “Risorse vaccinali prima nelle aree critiche”

Redazione

Lascia un commento