martedì, 18 Maggio, 2021
Società

Pensioni. Alle Poste in anticipo. Nuove date fino a Maggio. In banca il primo di ogni mese

Nuovo provvedimento per disporre anche per i prossimi tre mesi l’anticipo del pagamenti delle pensioni Inps.

La decisione, che servirà per mitigare i contagi da Covid, è stata presa dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che ha firmato una nuova ordinanza come misura di contenimento di fronte alla pandemia.

Ora toccherà alle Poste Italiane la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione con il pagamento in contanti dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento. I pagamenti anticipati sono una conferma di ciò che è accaduto nei mesi scorsi. Ora però c’è l’ufficialità delle date. Il nuovo atteso provvedimento, infatti, dispone anche per i prossimi tre mesi l’anticipo dei termini di pagamento. Possono riscuote alle Poste chi ha la pensione e chi ha l’indennità di accompagnamento per gli invalidi civili.

Questo il calendario dettagliato, con lo scaglionamento in ordine alfabetico a seconda del cognome, questa ultima indicazione non è ancora stata ufficializzata da Inps e Poste, tuttavia c’è già una possibile idea di scaglionamenti.

Queste le date per le pensioni e indennità di marzo: dal 22 febbraio al 1° marzo 2021. Per le pensioni e indennità di aprile: dal 26 marzo al 1° aprile 2022. Per le pensioni e indennità di maggio: dal 26 aprile al 1° maggio 2021.

Il possibile calendario rispetto al proprio cognome, potrebbe essere questo: A e B: 22 febbraio; C e D: 23 febbraio; da E a K: 24 febbraio; da L a O: 25 febbraio; P, Q e R: 26 febbraio; da S a Z: 27 febbraio.

Coloro che invece non ritirano la pensione in Posta ma la ricevono tramite accredito sul proprio conto corrente bancario, come da prassi si vedranno versare l’importo dell’assegno pensionistico il 1° giorno bancabile del mese, cioè il 1° giorno non festivo.

Chi non ha ancora attivato il servizio di accredito della pensione sul conto corrente e volesse farlo può richiederlo alla propria banca. Si potrà comunque procedere al ritiro anche in filiale rispettando le norme anti Covid.

Sponsor

Articoli correlati

Pensioni, meno anni ma con il contributivo. Tridico: flessibilità

Francesco Gentile

Giornalisti, cambia il volto della Gestione Separata dell’Inpgi

Carmine Alboretti

Poste: emesso francobollo su Tribunale Superiore Acque Pubbliche

Elisa Ceccuzzi

Lascia un commento