domenica, 24 Ottobre, 2021
Sanità

Giornata del Malato. Anelli (Fnomceo): medici in prima linea 332 vittime Covid

Oggi è una “Giornata mondiale del malato”, molto particolare. È la prima “Giornata” tenuta nel periodo di Pandemia e sarà per questo utile riflette sul sistema sanitario e come migliorarlo. Il primo saluto, nella forma del ringraziamento, arriva da Presidente della Fnomceo, la Federazione degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli che ricorda l’impegno e il sacrificio dei medici nelle cure prestate ai malati.

“Ai nostri medici e a tutti gli operatori sanitari che si sono spesi con grande generosità e passione per assistere tutti i malati, Covid e non Covid, va oggi il nostro grazie”, scrive Filippo Anelli, “Ai cittadini raccomandiamo di affidarsi ai loro medici, alle cure e alla scienza: i vaccini, i nuovi farmaci saranno un utile ausilio per uscire dalla pandemia. Ai decisori, infine, ricordiamo che la salute è un bene primario e diritto di ogni persona: è il momento di agire per garantirla a tutti secondo i principi di universalità, eguaglianza, equità”. La XXIX Giornata mondiale del Malato, è ricordata anche da Papa Francesco, parole riprese da Anelli.

“Papa Francesco nel suo messaggio per questa Giornata ha citato l’ipocrisia del dire e del non fare”, continua il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici, “questo periodo di pandemia il rischio di parlare troppo senza far nulla per gli altri è quanto mai elevato. Lo vediamo ogni giorno: proclami altisonanti, dibattiti faziosi, interventi di ogni genere, da fonti più o meno titolate, cui non sempre seguono interventi concreti”. Per Filippo Anelli i medici assicurano “nel silenzio” un grande lavoro a prezzo di duri sacrifici.
“Anche qui e ora, nel nostro Paese, nel nostro tempo, c’è un mondo che parla e un mondo che, in silenzio, opera”, commenta il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici, “i professionisti della salute sono coloro che ogni giorno operano. Nonostante le carenze, le disfunzioni, i danni prodotti alla sanità dai tagli e dalle politiche ‘al risparmio’”.

“Sono i medici, sono gli operatori sanitari che hanno permesso a questo Paese di poter assistere tutti con dignità”, sostiene ancora Anelli, “Lo hanno fatto pagando un prezzo altissimo, sino all’estremo sacrificio: sono oltre 110 mila i sanitari contagiati; 312, ad oggi, i medici e gli odontoiatri che hanno perso la vita”.
Per la Federazione i medici hanno incarnato sino in fondo i principi del Codice, del Giuramento: curare tutti, senza discriminazione alcuna. “Perché ogni vita conta”.

“Tutti gli individui, nella loro unicità, sono uguali per il medico; tutti hanno il diritto a vedersi tutelata la propria salute per il solo fatto di essere persone umane – argomenta Anelli -. Il medico diventa così uno strumento fondamentale della democrazia del bene, ossia garante di quei diritti che rappresentano il bene per ogni persona umana”.

“Papa Francesco, nel suo messaggio per questa ventinovesima Giornata del Malato, ha ribadito anche un altro principio: investire risorse nella cura e nell’assistenza delle persone malate è una priorità, legata al principio che la salute è un bene comune primario – riporta il Presidente Fnomceo -.

Se il diritto alla salute è un bene comune primario, è indispensabile che lo Stato, la comunità metta gli operatori nelle condizioni migliori per operare impegnando risorse che diventano investimenti e non semplici costi per la collettività”. Nel suo ruolo di presidente della Federazione degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli si schiera totalmente dalla parte dei medici “La cura rappresenta il momento più alto della reciprocità, del patto che lega la persona e il medico. Un’alleanza fondata sulla fiducia del malato nei confronti del medico e sull’impegno del medico a mettere a disposizione del malato tutte le sue competenze, conoscenze, valori”, conclude Anelli, “Un patto fondato sul rispetto della dignità della persona, dei diritti del malato e del professionista, nella consapevolezza che il rispetto reciproco e la sincerità nei rapporti costituiscono il percorso migliore per far incontrare i bisognosi di cura e coloro che curano”.

Sponsor

Articoli correlati

Medici, dal Governo fondi e nuovi strumenti. Speranza: taglio liste, ai dottori di base apparecchi diagnostici

Maurizio Piccinino

Albania-Germania 10-0

Lino Zaccaria

Medici super diffusori, appello al Governo per limitare i contagi a sanitari e pazienti

Angelica Bianco

Lascia un commento