martedì, 13 Aprile, 2021
Attualità

Scuola, Anief: “Concorso insegnanti religione bloccati, urge stabilizzare”

Con il concorso docenti religione bloccato a causa della crisi di Governo, gli insegnanti di religione cattolica attendono novità per il proprio futuro: “novità potrebbero arrivare già dal prossimo decreto Milleproroghe”. Lo scrive la rivista specializzata Orizzonte Scuola.
Anief ricorda che la media nazionale di precariato tra i docenti di religione è più che doppia rispetto alle altre discipline: addirittura più alto del comparto del sostegno, che si contraddistingue per il 40% di supplenze annuali. Negli ultimi 15 anni si sono infatti creati oltre 10 mila precari di Religione.
Nelle passate settimane, durante il congresso nazionale, Anief ha approvato una mozione con la quale ha chiesto di stabilizzare i docenti della categoria, che soffrono professionalmente come nessun altro in Italia il fenomeno della supplentite.

Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “i tempi sono maturi per attuare una procedura concorsuale che preveda il riconoscimento del percorso e del servizio specifici svolti dai singoli docenti di Religione, perchè vengano quindi anche valutati. Il valore, la dignità e la professionalità di migliaia di insegnanti vanno valorizzati, non di certo emarginati. Tutti i supplenti con 36 mesi di servizio devono quindi accedere a un concorso riservato”.

Sponsor

Articoli correlati

“Obiettivo Terra 2021”, il concorso fotografico si arricchisce di nuovi premi

Redazione

Anief: “Servono più maestri, necessità reperire personale”

Redazione

Scuola, Anief: “Mobilità e vincolo quinquennale neoinsegnanti limitano diritto alla famiglia”

Redazione

Lascia un commento