sabato, 25 Settembre, 2021
Sanità

Covid: Pfizer e Astrazeneca faranno slittare di 4 settimane i vaccini per gli over 80

“Le riduzioni di dosi comunicate da Pfizer e Astrazeneca faranno slittare di 4 settimane i tempi previsti per la vaccinazione per il Covid degli over 80 e di circa 6-8 settimane per il resto degli italiani. Da domani, le dosi a disposizione saranno utilizzate per garantire il richiamo nei tempi previsti a coloro che hanno gia’ ricevuto la prima somministrazione, cioe’ soprattutto agli operatori sanitari. Tra due settimane, se tutto va bene, avremo un mercato con i tre vaccini: il che significa riprendere con maggior forza, completare la vaccinazione per i medici e gli infermieri e cominciare con gli over 80. Questo tipo di rallentamento coinvolge tutta l’Europa e buona parte del mondo, ma confido che il ritardo possa essere colmato piu’ avanti”. E’ quanto dichiarato dal viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a Domenica In su Rai 1.

“Le riduzioni di dosi comunicate da Pfizer e Astrazeneca faranno slittare di 4 settimane i tempi previsti per la vaccinazione per il Covid degli over 80 e di circa 6-8 settimane per il resto degli italiani. Da domani, le dosi a disposizione saranno utilizzate per garantire il richiamo nei tempi previsti a coloro che hanno gia’ ricevuto la prima somministrazione, cioe’ soprattutto agli operatori sanitari. Tra due settimane, se tutto va bene, avremo un mercato con i tre vaccini: il che significa riprendere con maggior forza, completare la vaccinazione per i medici e gli infermieri e cominciare con gli over 80. Questo tipo di rallentamento coinvolge tutta l’Europa e buona parte del mondo, ma confido che il ritardo possa essere colmato piu’ avanti”. È quanto dichiarato dal viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a Domenica In su Rai 1.

Sponsor

Articoli correlati

Scuola. 80 mila insegnanti con procedure snelle. A casa chi non è vaccinato

Francesco Gentile

Copertura vaccinale per over 65 solo al 55%

Redazione

Vaccino, in Lombardia ‘campagna’ per sensibilizzare i giovani

Francesco Gentile

Lascia un commento