domenica, 7 Agosto, 2022
Società

Maxi sequestro di prodotti contraffatti. Zaia, grazie alla GDF di Treviso

TREVISO – “In Veneto la libera impresa è libera davvero. Ma deve rispettare le regole, soprattutto se, non facendolo, si mette a rischio la salute della gente. Complimenti alla Guardia di Finanza di Treviso, che ha stroncato un giro milionario di prodotti contraffatti, ben 682 mila, che avrebbero potuto arrecare danni anche gravi ai consumatori”. Lo dice il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commentando il sequestro di 682 mila prodotti cinesi contraffatti, per un valore di dieci milioni di euro, effettuato dalla Gdf trevigiana. “682 mila compratori – aggiunge Zaia – sarebbero stati esposti a rischi acquistando articoli elettrici ed elettronici, dispositivi medici, giocattoli, cosmetici, articoli per alimenti, attrezzi e utensili per il ‘fai da te’, tessili e capi d’abbigliamento, casalinghi, prodotti per l’edilizia, componenti d’arredo per la casa. Tutti elementi usuali nella vita delle persone, a cominciare dai giocattoli e da tutti quegli oggetti che potevano diventare un regalo in tempo di festività natalizie”. “Una bella notizia che la Gdf abbia spazzato il mercato da quelle porcherie – dice Zaia – una brutta notizia il fatto che ancora si perpetuino reati di contraffazione che penalizzano gravemente i commercianti onesti e mettono in pericolo i consumatori. Rivolgo un appello a tutti i cittadini – conclude il Governatore – perché facciano anche esercizio di autodifesa controllando con meticolosità le caratteristiche dei prodotti prima di acquistarli e non dimenticando mai che, ad esempio, i medicinali si acquistano solo in farmacia”.

Sponsor

Articoli correlati

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Barbara Braghin

Veneto: apertura della terza tratta della pedemontana, Zaia cambia il modo di circolare e lavorare nel cuore produttivo del Veneto

Barbara Braghin

GdF: 20 anni fa lo sport gialloverde apriva alle donne

Redazione

Lascia un commento