mercoledì, 25 Novembre, 2020
Politica

La Calabria che Vogliamo! L’opinione del Direttore Generale CICAS dr. Giuseppe Mazzullo

Sponsor

Awelco

Le prossime Elezioni Regionali consentono ai cittadini calabresi di fare finalmente un distinguo tra i candidati, tra i movimenti e le forze politiche .
La Calabria che vogliamo non può più essere gestita da soggetti che da lustri occupano i banchi regionali con esito fallimentare sotto gli occhi di tutti.

La Calabria che vogliamo deve essere libera da Commissari vari a tutti i livelli , in piena autonomia dovrà gestire la Sanità Calabrese con un Assessore al Ramo.
Via tutti i funzionari e dirigenti di Regione alla Sanità, di dirigenti e funzionari alle usp, via tutti i commissari e sub-commissari .

La Calabria che vogliamo deve sapere scegliere da chi vuole governata e soprattutto tutte le forze politiche, i movimenti devono avere il coraggio di indicare prima chi sarà l’assessore alla Sanità, quello alle Attività Produttive, quello al Turismo, quello alle Agricoltura e quello ai Trasporti.

Questa condizione consentirà ai cittadini di scegliere. Basta con i giochetti di un palazzo che ha scaturito da lustri solo inadempienze ed incapacità.

La Calabria che vogliamo non può prescindere più da queste condizioni… dopo questa annunciata bufera vergognosa che si abbatte sulla Calabria, dopo questo scandaloso balletto di governo indegno di rappresentare capacità, spetta alla Calabria decidere del suo futuro.

Articoli correlati

Voto per le regionali e interrogativi sul governo

Giampiero Catone

Jole Santelli: ‘la meglio gioventù’ della seconda repubblica

Gianfranco Rotondi

Campania, terra di sogni e di incubi

Carlo Pacella

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni