mercoledì, 2 Dicembre, 2020
Attualità

Lockdown il 2 novembre? Cosa gira sui social

Sponsor

Awelco

Un nuovo lockdown il 2 novembre? La notizia sta circolando nelle ultime ore sui social e sta creando come prevedibile, molto allarme.

Tutto è nato da una telefonata a Radio Globo il 26 ottobre scorso in una puntata di The Morning Show dove un ascoltatore ha riferito di aver appreso da un pezzo grosso del Ministero della Salute che il 2 novembre l’Italia sarebbe stata chiusa come a marzo. Lo avrebbe appreso, ha detto lui, mentre stava svolgendo dei lavori di manutenzione nella villa di detto funzionario.

Inizialmente si è pensato ad una fake news ma ecco che è intervenuta in trasmissione anche un’altra ascoltatrice, la quale ha rivelato: «Io volevo semplicemente confermare la cosa della chiusura che ha detto il ragazzo, perché ho mio padre che lavora al Ministero della Sanità in zona Verano. Mi ha confermato due giorni fa che dal 2 novembre ci sarà una chiusura per quindici giorni. Lockdown totale per quindici giorni. Lo diranno appunto a fine mese, verso il 30. Già hanno delle proiezioni, già hanno tutto».

Sarà vero? Fra chi parla di bufala e chi invece pensa che questa eventualità sia tutt’altro che remota, il mondo dei social si divide, anche perché nelle ultime ore da parte degli esperti è ripreso il tam-tam sul governo perché si decida ad adottare provvedimenti ancora più restrittivi, considerando insufficienti quelli contenuti nell’ultimo Dpcm. In queste ore si sta parlando di chiudere Milano e Napoli, le città con il maggior numero di contagiati, ma non è escluso che se la curva continuerà a salire in modo esponenziale, entro domenica possa arrivare un nuovo Dpcm con misure più drastiche. Compreso il tanto temuto lockdown totale che tutti al governo dicono di voler scongiurare. E c’è anche da considerare il particolare che con le solennita del primo e due novembre saranno molti gli italiani che si sposteranno dalle città per raggiungere i luoghi di sepoltura dei propri cari, nonostante l’ultimo Dpcm sconsigli gli spostamenti fuori comune.

Ad ogni modo, fake news o meno, la notizia del lockdown il 2 novembre sta terremotando i social. Ecco alcuni tweet.

Mai come stavolta vale il detto: “Aspettare per credere”

(Lo_Speciale)

Articoli correlati

Bullismo, Graziano: “Vittime 4 studenti su 10”

Redazione

Non si governa con i social

Giampiero Catone

Lockdown a Natale, Cacciari all’attacco: “Ci faranno morire disperati, altro che Covid”

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni