giovedì, 9 Luglio, 2020
Società

Lunedì 29 luglio @scuolasenzabulli fa tappa a Cava dei Tirreni

Sponsor

“La nostra presenza a Cava de’ Tirreni, a pochi giorni di distanza dal gravissimo episodio di bullismo registrato a Salerno, dove il figlio di un poliziotto è stato aggredito e picchiato da quattro coetanei solo perché il padre è un agente delle forze dell’ordine, vuole essere un segnale forte della presenza delle istituzioni al fianco dei ragazzi vittime o testimoni di episodi di bullismo.

Vogliamo confermare che è possibile uscire dalla spirale di violenza. E noi saremo sempre a disposizione per aiutarli in questa impresa”.

Queste le parole di Domenico Falco, presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni, che annuncia l’appuntamento con la campagna di prevenzione per i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo a Cava de’ Tirreni lunedì 29 luglio alle ore 11.00 presso l’Istituto comprensivo statale “Carducci – Trezza” (via Carlo Santoro, 18).

All’iniziativa parteciperanno Tommaso Amabile e Vincenzo Maraio (consiglieri regionali della Campania), Antonella Garofalo (assessore alle Politiche Sociali di Cava de’ Tirreni), Paolo Landi (psicologo e psicoterapeuta), Mena Adinolfi (dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo statale “Carducci-Trezza”), Giovanna Canora (prima collaboratrice dell’Istituto scolastico), Rosa Rispoli (seconda collaboratrice dell’Istituto scolastico) e Anna Palombo (funzione strumentale dell’Istituto scolastico).

Articoli correlati

Bullismo, Falco (Corecom): “Troppi ragazzi allo sbando, famiglie poco presenti”

Redazione

Bullismo, Ascione: “I ragazzi vanno guidati alla conoscenza del fenomeno attraverso un percorso di sensibilizzazione”

Redazione

Bullismo, D’Amelio: “Didattica a distanza bersaglio dei bulli”

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni