lunedì, 1 Marzo, 2021
Oddi Baglioni
Lavoro

Giornata della donna rurale, Confagricoltura Donna: bene l’impegno del Governo per occupazione e imprenditoria femminile

Sponsor

“Apprezziamo la proposta della ministra Bellanova che ha chiesto di inserire nella legge di Bilancio il sostegno all’imprenditoria femminile con 15 milioni di euro per il 2021”. Lo ha affermato la presidente di Confagricoltura Donna, Alessandra Oddi Baglioni, in occasione della Giornata internazionale delle donne rurali, mettendo in evidenza quanto sia importante, per la crescita dell’Italia, “riuscire a cogliere quest’opportunità per dare finalmente vita a un progetto di rappresentanza paritario, che risponda alla composizione della società attraverso politiche strutturali e integrate”.

“È altrettanto importante che il presidente del Consiglio Conte abbia assicurato di voler impegnare consistenti risorse del Recovery Fund anche per incentivare l’occupazione e l’imprenditoria femminile”.

“In quest’anno difficile, proprio l’agricoltura abbia riguadagnato il ruolo di settore primario strategico. Un’azienda agricola italiana su tre – ha rimarcato la presidente di Confagricoltura Donna – è guidata da mano femminile e moltissime, tra queste, sono le imprese condotte da ‘under 35’. Seguiremo con attenzione gli sviluppi dell’impegno del Presidente del Consiglio per affrontare le grandi questioni che toccano tutte le donne: dall’insufficienza del welfare alla disparità di genere”.

“Il futuro e la ripresa del nostro Paese – ha concluso Alessandra Oddi Baglioni – dipendono anche dalla capacità di riuscire a capitalizzare le risorse impiegate. Puntare sul lavoro delle donne e sull’imprenditoria femminile per la ripresa è un investimento sicuro, che darà sui territori un effetto moltiplicatore”.

Sponsor

Articoli correlati

Crisi e legge proporzionale: i capisaldi del corporativismo digitale

Tommaso Paparo ed Eleonora Diquattro

Occupazione e produzione: ripartiamo dai Comuni con un nuovo TUEL e diritto di voto agli under 18

Tommaso Paparo

Occupazione, il grande crollo delle donne al lavoro. Sempre più precarie, meno valorizzate e pagate. E c’è chi spera solo in “Opzione donna”

Angelica Bianco

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni