domenica, 3 Luglio, 2022
Società

Turismo: vacanze “autarchiche” con last minute in agriturismo

È l’estate delle vacanze “autarchiche” con il balzo dei casi di contagio nelle mete straniere più gettonate e le misure annunciate da Governo e Regioni per i controlli al rientro, che hanno fatto cambiare i programmi di molti italiani diretti all’estero per le ferie, con un boom di richieste last minute in agriturismo. È quanto emerge da una indagine della Coldiretti/Ixe’, dalla quale si evidenzia che erano ben 1,5 milioni gli italiani che avevano programmato di recarsi all’estero durante il mese di agosto, più che dimezzati rispetto allo scorso anno. E sono circa 400 mila i vacanzieri che hanno scelto di trascorrere il Ferragosto in agriturismo, all’insegna della buona tavola e del relax all’aria aperta ma anche della sicurezza, visto che le campagne sono i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche, secondo le elaborazioni Coldiretti sui dati di Terranostra e Campagna Amica dalle quali si evidenzia pero’ che a pesare è l’assenza degli stranieri, a partire dagli americani, soprattutto in quelle regioni dove la presenza di ospiti esteri arriva a pesare fino al 60% del totale.

La spinta verso un turismo “sicuro” e di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane, ha portato gli agriturismi ad incrementare l’offerta di attività, dal pranzo sul plaid con i piedi sull’erba, all’agri-aperitivo a bordo piscina o tra i filari, ma c’è anche chi si è attrezzato per ospitare i commensali nel granaio o sulle balle di fieno nell’aia o ha organizzato cene romantiche tra i vigneti. Proposte che vanno ad aggiungersi servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness. A disposizione dei turisti ci sono – sottolinea la Coldiretti – oltre 24.000 aziende agrituristiche presenti in Italia che sono in grado di offrire un potenziale di più di 262mila posti letto e 462 mila coperti per il ristoro, oltre a 11.600 mila piazzole per l’agricampeggio e a oltre 1.500 attività di fattoria didattica per i più piccoli. (Italpress).

Sponsor

Articoli correlati

San Marino lancia candidatura di Montegiardino a Best Tourism Village

Redazione

Turismo. Irrisori 150 milioni, ne servono 500. Riaprire con l’estero

Paolo Fruncillo

Repubblica di San Marino protagonista alla prima giornata del TTG 2021

Redazione

Lascia un commento