venerdì, 5 Marzo, 2021
Economia

I tributaristi INT scrivono al Ministro Gualtieri: pronti al dialogo ed al confronto. Il Presidente Alemanno: grande opportunità per la riforma del fisco, non si perda tempo

Ieri l’Istituto Nazionale Tributaristi (INT), per mano del suo Presidente Riccardo Alemanno, ha scritto al Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, in merito a quanto dichiarato nel suo intervento in Parlamento.

Scrive Alemanno: “ Ho molto apprezzato Il Suo intervento di ieri in Parlamento, in tema di scadenze fiscali, rimodulazione, riduzione sanzioni e confronto con gli intermediari fiscali.”

Nella lettera,  in cui si evidenzia il gran senso di responsabilità posto in essere dai tributaristi INT anche in occasione della mancata proroga dei versamenti da dichiarazione dei redditi, si dichiara ogni più ampia disponibilità al dialogo

ed al confronto al fine di poter supportare il percorso di riforma del nostro sistema fiscale, ma il n.1 dell’INT avverte: “ Si è creata una grande opportunità per la  riforma del fisco, non si perda tempo,

si metta al centro il contribuente e non  si dia credito a certe logiche lobbistiche volte a tutelare solo gli interessi di parte e non l’interesse generale. Se non si semplifica in modo concreto adesso

il sistema non vedo quando lo si potrà fare. La prossima settimana inizieremo una serie di incontri istituzionali proprio sulla ormai inderogabile necessità di semplificazione fiscale, evidenziando che purtroppo

la decretazione d’urgenza attuata dal lockdown ad oggi non ne è stata un esempio ma anzi ha ulteriormente appesantito gli adempimenti a carico dei contribuenti.”

Sponsor

Articoli correlati

Tributaristi INT: Decreto ristori bis con dimenticanze e carenze. Il Presidente Alemanno: “rimediare immediatamente”

Redazione

Quarantena intermediari fiscali: un o.d.g. approvato al Senato sollecita una soluzione della problematica. Alemanno INT: è necessario un intervento rapido, perché il problema va risolto adesso.

Redazione

Tributaristi INT: bene accelerazione per ristori ad imprese e lavoratori autonomi maggiormente penalizzati dai provvedimenti anti Covid, ma occorre pensare a tutte le attività economiche che anche indirettamente andranno in sofferenza

Redazione

Lascia un commento