martedì, 11 Agosto, 2020
Società

Festival: “Il libro prossibile”, ricavato biglietti a scuole ospedali Puglia

Sponsor

Centoventuno, 300 relatori e 107 libri presentati. Si è conclusa con successo e con grandi numeri la diciannovesima edizione del Festival “Il libro possibile” di Polignano a Mare, svoltosi dall’8 all’11 luglio. L’intero ricavato dalla vendita dei biglietti, 7,633 euro, sarà devoluto in beneficenza alle Scuole in Ospedale in Puglia, che si occupano della scolarizzazione dei bambini e ragazzi, dai 3 ai 18 anni, ricoverati in ospedale per lunghe degenze.

“Questa è stata un’edizione del Festival molto speciale, difficile ma fortemente voluta, e sono davvero felice del risultato. Ancora più oggi, a conclusione del Festival, posso dire di aver fatto la scelta giusta nel non cancellare questo appuntamento, perché la cultura è sempre una spinta vitale per costruire un futuro che speriamo e vogliamo migliore”, ha dichiarato la direttrice del Festival Il libro possibile, Rosella Santoro. “I molti incontri con i protagonisti della letteratura, della scienza, dell’economia e della politica ci hanno lasciato spunti profondi e interessanti su cui riflettere – ha aggiunto – Il pubblico, numerosissimo, è stato attento e disciplinato, osservando tutte le norme senza creare alcuna difficoltà.

Soprattutto si leggeva nei loro occhi, e in quelli dei relatori, la felicità di ritrovarsi, rivedersi dal vivo: tutto si è svolto in un clima di gioiosa serenità. Mi rallegro di poter contribuire, grazie al ricavato della biglietteria, a un progetto importante per la formazione e l’attenzione ai bambini e ai ragazzi come le Scuole in Ospedale in Puglia. “Mai come quest’anno devo dire grazie tutto lo staff del ‘libro possibile’ e ai giovani volontari che sono stati fondamentali per la riuscita del Festival”. “Quest’esperienza unica ci sprona ancora di più a continuare sulla strada tracciata, ed è un viatico prezioso per la prossima edizione, che segnerà il ventesimo anno del Festival ‘Il libro possibile'”, ha concluso.

“Soprattutto quest’anno è stato bello e importante essere al fianco del Festival. Questa edizione – ha dichiarato Maurizio Abet direttore comunicazione e consumer marketing di Pirelli – oltre a regalarci come sempre storie e pensieri su cui riflettere ha avuto il grande merito di accompagnarci fuori dalla bolla digitale nella quale il lockdown ci ha confinato per mesi. Un ritorno alla normalità con tanti protagonisti di qualità e con una presenza di autori internazionali che continua a crescere. Il Festival di Polignano è un evento culturale unico per il format che ha scelto e la bellezza del territorio nel quale si svolge. Siamo davvero orgogliosi di farne parte e di raccontarlo anche attraverso tutte le nostre piattaforme di comunicazione con il supporto di fotografi e videomaker”. (Italpress)

Articoli correlati

Sanremo 2020: un omaggio a Giovanni Paolo II

Redazione

Scuola: Anief “Per aumenti contratti questione complessa”

Redazione

Educazione alimentare, 211mila euro per le scuole nel Lazio

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni