mercoledì, 5 Agosto, 2020
Salute

Covid, raccolta fondi grazie a storie operatori sanitari

Sponsor

Nasce dalla collaborazione tra Sanofi Genzyme, divisione specialty care di Sanofi, e McCANN Health, un progetto di e-commerce che si propone di alimentare la speranza, supportando concretamente la ripresa di un’intera comunità.

Si chiama SHOPE e mette “in vendita” le storie degli operatori sanitari che hanno affrontato l’emergenza sanitaria sin dalle sue primissime ore, a Codogno, diventando il simbolo stesso della resilienza e dell’impegno collettivo. All’apparenza SHOPE è la classica piattaforma di e-commerce, ma trasforma la vendita in una raccolta di fondi destinati ad associazioni ed enti attivi sul territorio. Grazie all’acquisto delle video-testimonianze, infatti, si può offrire un aiuto concreto alle realtà locali che non hanno mai smesso di lavorare per supportare e venire in aiuto alle persone colpite dall’emergenza sanitaria. L’acquisto quindi è un acquisto simbolico, è l’acquisto di una o più storie dei protagonisti di questa incredibile esperienza collettiva.

“Come Sanofi abbiamo fatto molto per la comunità attraverso la nostra operazione #NoiCiSiamo. Ma ci siamo subito appassionati a SHOPE, un progetto di cui siamo davvero orgogliosi e che abbiamo voluto e costruito insieme a McCANN Health per dare un segno e un gesto concreto di aiuto a questo territorio enormemente colpito dall’emergenza e che ne rappresenta simbolicamente l’impatto sull’intero Paese” ha dichiarato Marcello Cattani, Country Lead e Amministratore Delegato di Sanofi Italia. “Molte delle storie oggi su SHOPE, ci sono rimaste dentro. Hanno dimostrato uno straordinario coraggio e un’eccezionale vocazione all’altruismo, anche nei momenti più drammatici. Speriamo che questa operazione di fundraising un po’ speciale possa dare alle realtà locali un’iniezione di ossigeno, necessaria e quanto mai meritata”. Le storie di SHOPE sono storie semplici, di persone ordinarie che in un momento straordinario hanno saputo reagire in maniera eccezionale. Sanofi Genzyme e McCANN Health ne hanno voluto cogliere l’eccezionalità, raccontarne il vissuto, farne emergere i punti di vista, le conseguenze e gli effetti sul futuro a cui si rivolgono con speranza. Ma il progetto vuole ridare impulso a realtà locali impegnate su vari fronti del sociale e della solidarietà, non solo per ringraziare i volontari ma anche per sostenerne il lavoro, concretamente.

“Tutti siamo stati colpiti profondamente dagli eventi degli ultimi quattro mesi, niente e nessuno sarà come prima, perché abbiamo vissuto un vero e proprio dramma collettivo. Da subito, noi di McCANN Health abbiamo affiancato i clinici nella formazione e informazione a distanza cercando di fornire strumenti di supporto per la gestione dei pazienti Covid-19. Abbiamo trasformato così l’isolamento dovuto al lungo periodo di lockdown in una nuova forma di vicinanza – ha dichiarato Alessio Carli, Managing Director di McCANN Health -. Con SHOPE, abbiamo pensato che raccontare la speranza equivalesse a rafforzare questa unione e soprattutto volevamo portare sostegno concreto alla comunità più colpita e aiutare fattivamente le persone a superare questo momento complesso, ad andare avanti e forse a credere un po’ di più nel futuro”. (Italpress)

Articoli correlati

Coronavirus, capo medici cubani Ogr nominato cittadino onorario Torino

Redazione

La vita davanti: donne e lavoro ai tempi del Covid

Luca Sabia

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni