venerdì, 19 Luglio, 2024
Società

Previdenza e salute, i biologi: necessario uno sviluppo sostenibile

“Il futuro nelle nostre mani’: III Congresso Enpab, con i Ministri Valditara e Pichetto Fratin

Cominciato il 14 giugno all’Auditorium Conciliazione di Roma il terzo Congresso nazionale dell’Ente nazionale di previdenza e assistenza a favore dei biologi (Enpab) dedicato al tema ‘Previdenza è salute. Il futuro nelle nostre mani’, Una due giorni volta a valorizzare l’impegno della figura professionale del biologo (18.138 in Italia, di cui il 74% donne),riconosciuto anche come professionista sanitario, nella tutela della vita in ogni sua forma raccontando la storia, il lavoro e la previdenza. Hanno partecipato, tra gli altri, Papa Francesco, i ministri dell’Istruzione Valditara e dell’Ambiente Pichetto Fratin.

Attuare le migliori pratiche

Quest’ultimo ha sottolineato come i biologi abbiano“una grande responsabilità nella promozione della salute, nella tutela dell’ambiente e nello sviluppo sostenibile. Infatti, la salute della popolazione può essere preservata soltanto conservando l’integrità degli ecosistemi e in tale ambito i biologi rivestono un’importanza insostituibile. Il loro ruolo e la loro professionalità in virtù delle competenze tecnico-scientifiche sono fondamentali per dare risposte alle sfide del nostro tempo. Serve un approccio one health, in grado, cioè di promuovere la ricerca multidisciplinare, volta a migliorare la salute e il benessere di tutte le specie. È chiaro ormai che le nostre società e le nostre economie sono radicate nella natura e che danneggiare l’ambiente ha anche conseguenze negative di ordine sociale ed economico. Il mio auspicio è di riuscire insieme a trovare e attuare le migliori soluzioni, le migliori pratiche per riparare ciò che ieri è stato danneggiato dall’uomo per costruire un modello di sviluppo sostenibile e per creare le condizioni migliori per il futuro delle prossime generazioni”.

Biologi nelle scuole

Nell’ambito del congresso, il Ministro dell’Istruzione ha presentato il progetto ‘Costruiamo la salute! Biologi nelle scuole’, che vedrà il coinvolgimento di oltre 80 istituti su tutto il territorio nazionale per sensibilizzare gli studenti della classe terza della Scuola Primaria alla cultura e alla consapevolezza alimentare nel rispetto dell’ambiente. Il ministro Valditara si è detto “convinto che la scuola, all’interno del suo spazio educativo, debba avere l’obiettivo di fornire agli studenti le competenze e gli strumenti necessari per fronteggiare le sfide del domani, contribuendo a immaginare le professioni del futuro. In tal senso, il progetto ‘Biologi nelle scuole’, promosso in collaborazione con il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione e del Merito, si ispira alla necessità di promuovere la cultura e la consapevolezza ambientale e alimentare, anche alla luce degli obiettivi dell’Agenda 2030, con un approccio sistemico per coinvolgere la scuola come protagonista. In tal senso, sarà un luogo in cui svolgere un percorso volto all’ educazione alimentare e alla sostenibilità, diventando osservatorio e laboratorio per accrescere la cultura delle interrelazioni tra l’uomo e il nostro pianeta”.

Promuovere stile di vita italiano

L’Avvocato Sergio Marchi, capo della segreteria del ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, delegato dal ministro Francesco Lollobrigida, è intervenuto per ricordare che “Quello pensionistico è un tema di grandissima attualità”. “I biologi – ha continuato – hanno un compito fondamentale nella tutela della salute e della buona e corretta alimentazione, aspetti essenziali per vivere bene e più a lungo. Dobbiamo fare la nostra parte soprattutto promuovendo lo stile di vita italiano, unico al mondo. Un patrimonio che va difeso in quanto asset centrale per il Paese”.

Gli dà manforte Claudio Durigon, sottosegretario al Lavoro, che evidenzia: “Alla luce della fase di profondi cambiamenti che stiamo vivendo è fondamentale far capire ai giovani l’importanza di costruire la propria previdenza. In tal senso la visione deve essere di lungo periodo. Con la legge Dini del ’96, è stato adottato il sistema di calcolo contributivo. In tale contesto è necessario dare forza al secondo pilastro per rinnovare il nostro sistema pensionistico. I giovani devono pensare che sono un elemento fondamentale per costruire il proprio futuro su cui si deve investire già da oggi”.

Il messaggio del Papa

Ad aprire il Congresso Enpab è stato un messaggio del Santo Padre, il quale ha auspicato che mediante i progressi della biologia, si favorisca la cura dell’uomo e dell’ambiente rammentando che il compito dei biologi “non è solo quello di promuovere lo sviluppo armonico e integrato della ricerca scientifica e tecnologica che riguarda i processi biologici della vita vegetale, animale e umana ma anche di prevedere e prevenire le conseguenze negative che può provocare un uso distorto delle conoscenze e delle capacità di manipolazione della vita”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Studio Cattolica, mascherine in grafene per eliminare il Coronavirus

Paolo Fruncillo

Covid, l’incidenza continua ad aumentare

Redazione

Covid, Oggi in italia 45.225 nuovi positivi e 43 vittime

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.