domenica, 26 Maggio, 2024
Attualità

Caro bimbo: mantenere un bambino nel primo anno di vita costa fino a 17.585,78 euro

Come ogni anno l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori (O.N.F.) ha aggiornato il consueto monitoraggio sui costi per mantenere un bambino nel primo anno di vita. Dallo studio, divulgato in data 18 aprile 2024, emerge che il costo complessivo per crescere un bambino nei suoi primi 12 mesi di vita varia da un minimo di 7.431,58 euro fino ad un massimo di 17.585,78 euro. Rispetto al 2023, mediamente, si registra un aumento complessivo del +5% per i costi minimi e del +3% per i costi massimi. Secondo l’O.N.F., in ogni caso, si tratta di “costi insostenibili che, uniti alla precarietà occupazionale e alla mancanza di lavoro per i giovani, continuano a incidere pesantemente sull’andamento della natalità nel nostro Paese”.

I genitori pensano a come risparmiare

Tra le spese da sostenere durante il primo anno rientrano anche quelle relative al periodo prima della nascita: tra prodotti, farmaci e abbigliamento, l’importo complessivo, come dettagliato nella tabella pubblicata dall’O.N.F., è pari a 2.747,00 euro (il +3% in più rispetto al 2023). E alla luce delle difficoltà economiche, sempre di più genitori valutano soluzioni per risparmiare, ricorrendo all’usato o ai portali online per acquistare i prodotti necessari oppure aderendo ai numerosi gruppi di scambio/regalo esistenti sui social network. Gli acquisti online generano un risparmio: sull’importo minimo di spesa per il mantenimento di un bimbo nel primo anno di vita è del 30%, mentre su quello massimo del 36% (non considerando i costi relativi ai beni di prima necessità quali pannolini, farmaci, biscotti, latte, pappe, eccetera). Inoltre, rimane molto diffuso, soprattutto sulle piattaforme social, anche lo “scambio gratuito di prodotti usati”.

Bonus ancora non sufficienti

Nel 2023 in Italia, stando agli indicatori demografici elaborati dall’Istat, i nuovi nati sono 379.000, con un tasso di natalità pari al 6,4 per mille (era 6,7 per mille nel 2022). Un dato, quello della denatalità, che mostrerebbe come “i bonus disposti dal Governo, di fronte all’enormità dei costi da sostenere, rimangono ancora insufficienti”, secondo l’Osservatorio. Nonostante i costi proibitivi per il sostentamento di un bambino nei suoi primi 12 mesi, l’O.N.F. rileva che baby shower (festa prenatale) e feste per il primo compleanno “vanno sempre più di moda”. I costi di questo tipo di eventi nel 2024 sono di 1.191,94 euro (+4% rispetto al 2023) per l’allestimento di una festa di compleanno con 35 invitati e un costo medio di 876,46 euro (+6% rispetto al 2023) per quello di un baby shower.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Istat. Italia, povertà in aumento. Le politiche assistenziali si rivelano un fallimento

Ettore Di Bartolomeo

Quando il bonus diventa malus. 113 mld per sostegni improduttivi

Giampiero Catone

Agricoltura, danni e costi così l’inflazione va alle stelle

Maurizio Piccinino

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.