martedì, 16 Aprile, 2024
Esteri

Seul: “La Corea del Nord ha lanciato un missile a raggio intermedio”

La Corea del Nord ha effettuato il test di un missile balistico a medio raggio, sparato nelle acque al largo della sua costa orientale. Le forze armate della Corea del Sud hanno riferito che tale azione rientra nella strategia di Pyongyang di potenziare il proprio arsenale, con l’intento di colpire obiettivi Usa distanti nel Pacifico. Secondo i capi di stato maggiore congiunti sudcoreani, il missile è partito da un’area prossima a Pyongyang, percorrendo circa 600 chilometri e cadendo nel mare tra la Corea e il Giappone. Lee Sung Joon, portavoce dei capi di stato maggiore, ha ipotizzato che il lancio costituisca il seguito di test precedenti, come quello di un motore a combustibile solido per missili ipersonici effettuato a marzo. Le armi in sviluppo potrebbero teoricamente raggiungere la base militare USA di Guam e ulteriori destinazioni. Lee ha suggerito che la Corea del Nord stia sperimentando nuove tecnologie per le testate. Il ministero della Difesa giapponese ha aggiunto che il missile ha raggiunto un’altitudine di 100 chilometri e una distanza di circa 650 chilometri, prima di cadere fuori dalla zona economica esclusiva del Giappone. Si tratta del primo lancio rilevato dalla Corea del Nord dal 18 marzo, quando Kim Jong Un ha supervisionato un’esercitazione di artiglieria mirata a Seul.  Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha dichiarato che non si sono registrati danni, ma ha espresso preoccupazione per i lanci missilistici nordcoreani, considerati una minaccia per la pace e la sicurezza regionale e internazionale.

Le tensioni si sono acuite dal 2022, anno in cui Kim ha sfruttato il conflitto in Ucraina per accelerare i test missilistici. In risposta, USA e Corea del Sud hanno intensificato le esercitazioni congiunte e trilaterali, includendo il Giappone, per rafforzare le strategie di deterrenza. Due giorni prima del lancio, la Corea del Nord ha ribadito i piani di invio di satelliti da ricognizione entro l’anno, anche se non vi sono segnali di lanci imminenti. Tali satelliti sono considerati essenziali da Kim per monitorare le attività militari di USA e Corea del Sud e per rafforzare la minaccia nucleare dei suoi missili. A novembre, la Corea del Nord ha lanciato il suo primo satellite spia militare.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Corea del Nord, adolescenti condannati ai lavori forzati per aver guardato programmi della TV Sudcoreana

Francesco Gentile

Kim Jong Un supervisiona test lanciarazzi della Corea del Nord contro Seul

Paolo Fruncillo

Sistema allarme pubblico nazionale: il 5 luglio nuova fase di test in Sicilia

Paolo Fruncillo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.